PORTE CHIUSE ALL’ITALIA!

28.02.2020 00:11 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
PORTE CHIUSE ALL’ITALIA!

Porte chiuse, alla fine hanno scelto così. Decisione molto discutibile che danneggia i tifosi della Juventus, gli spettatori, gli amanti del calcio e l’immagine italiana nel mondo. Hanno perso una grossa occasione per dare un segnale a tutti, di ripartenza e per non falsare un torneo che in ogni caso vedrà la sfida come giocata in campo neutro. 

La scelta, ovviamente non ci vede d’accordo, un rinvio o farla giocare lunedì a porte aperte sarebbe stata la decisione più saggia è normale. Invece sì è deciso nel modo più semplice, prudente, forse giusto, ma che è anche il più triste. Darla vinta ala paura sta facendo chiudere l’Italia e chiudere lo stadio domenica è come non voler ripartire. 

A questo punto punto ci aspettiamo che in Piemonte non riparta nulla in tutta la prossima settimana, se no sarebbe un controsenso.

CI FA ARRABBIARE - la scelta fa arrabbiare, la Juventus aveva bisogno domenica del suo pubblico, Conte meritava i fischi, solo quelli e non insulti,  per la sua scelta di essere andato a Torino. Soprattutto la domanda è: giocare a 314 km da Torino va bene con tanti tifosi italiani che si sono trovati in Francia, invece giocare a Torino non è una cosa ammissibile, perché?

Lo ribadiamo, la scelta è per tutelare la salute, ma il danno all’immagine del paese è pesante. Possibile che nessuno pensi al danno che sta subendo l’Italia per una mancata prevenzione nelle scorse settimane?

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve