PIANO A DISTRUGGERE PRIMA ED ESALTARE POI, CI VUOLE EQUILIBRIO

27.11.2017 09:00 di Massimo Pavan Twitter:   articolo letto 6443 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
PIANO A DISTRUGGERE PRIMA ED ESALTARE POI, CI VUOLE EQUILIBRIO

Troppo facile oggi come oggi esaltare Benedikt Howedes e Mattia De Sciglio, ieri protagonisti il primo con una bella prestazione ed il secondo con un bel gol. Sarebbe facile complimentarsi e fare voli pindarici su di loro, ma come prima non li criticavamo per non essersi ancora espressi, ora conviene non esaltarsi ma tenere i piedi ben saldi a terra aspettando la conferma che questi due calciatori siano definitivamente rientrati e che possano confermare livelli di rendimenti tali da vederli come titolari.

SOLIDITÀ HOWEDES - il tedesco ha dato una grande dimostrazione di solidità, senso della posizione e tecnica, un acquisto utilissimo se riuscirà a ripetere queste prestazioni anche contro avversari più forti come il Napoli. 

Se da una parte Howedes deve recuperare post infortunio, De Sciglio, al primo gol in serie a, deve ritrovare fiducia nei propri mezzi e soprattutto acquisire maggiore personalità e carattere nelle proprie iniziative. I due calciatori possono e potranno essere elementi portanti di questa Juventus di domani, ma molto dipenderà da loro, dalla capacità di offrire altri prestazioni del medesimo livello e soprattutto di farsi trovare pronti quando Allegri li chiamerà,entrambi hanno fatto bene con il Crotone e si candidano a una maglia per Napoli, solo dopo quella partita si potrà dare un giudizio più indicativo. Esaltarli oggi dopo una gara con il Crotone non ha senso, fargli i complimenti ed incitarli per la prossima sperando di vederli protagonisti di una grande vittoria. 

@pavanmassimo clicca sulla foto e segui Massimo su twitter per essere sempre aggiornato