PER ALLEGRI IMPORTANTE MA NON DECISIVA, CON GRANDI RITORNI

24.10.2021 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
PER ALLEGRI IMPORTANTE MA NON DECISIVA, CON GRANDI RITORNI
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Massimiliano Allegri si prepara ad una sfida che sarà importantissima, un match che la Juventus giocherà contro la squadra che per il tecnico bianconero è ancora la favorita per il titolo. Non sarà una agra decisiva, ma per la Juventus è importante per allungare la striscia di risultati utili e provare anche a raggiungere i nerazzurri, tuttavia il tecnico è chiaro su una cosa: "Per la nostra classifica era molto più decisiva quella con la Roma. Non possiamo pensare che in una partita possiamo tornare a vincere o perdere in campionato.  Deve essere più bella per noi dobbiamo cercare di fare risultato perché è una bella serata e non fare risultato non è tanto bello. Dopo due anni per me è emozionante perché si gioca per questo tipo di sfide che sono belle da vivere e che hanno il vantaggio che si preparano da sole. Domani sera non c’è bisogno che dica ai giocatori che è importante, perché lo sanno anche loro. Non è una partita decisiva, sarà una bella serata per noi da vivere. Poi a novembre vediamo quanto abbiamo rosicchiato e valutiamo il prossimo step. Le stagioni si decidono negli ultimi tre mesi e noi dobbiamo rimanere li. Poi certo se sei ha 28 punti è finita".

RITORNI - sarà un giorno importante, la Juventus ritrova, infatti Paulo Dybala per parola dello stesso allenatore: "Dybala sarà a disposizione, sta bene ha fatto due allenamenti con la squadra. Per la partita di domani siamo quasi al completo come disponibilità. Sarà molto importante in questo periodo perché ho bisogno di tutti come è successo mercoledì in Russia dove chi è entrato è stato decisivo".

Fondamentale avere il contributo di tutti, giocatori che entrano con la testa giusta, con Allegri che conosce meglio la squadra e riesce ad incidere di più con le sostituzioni.

Tutti sono pronti, anche Chiesa che l'altra sera ha fatto una buona partita. Chiellini è pronto per giocare anche Bonucci, De Ligt e Rugani stanno bene, giocheranno però solo in due.

La gara con i nerazzurri è ad alto margine di difficoltà, quindi bisognerà giocare bene tecnicamente. Allegri chiede di più: "Non è che la Juve ha delle difficoltà quando deve fare la partita. Noi sbagliamo alcune cose, bisogna giocare sempre ben concentrati con la testa. In allenamento tutti devono lavorare per non sbagliare neanche una palla, ma nel calcio di oggi è impossibile non sbagliare nemmeno una palla. Noi dobbiamo lavorare per questo e in alcuni momenti dobbiamo evitare di fare errori che non vanno fatti. Domani bisognerà giocare bene tecnicamente, loro sono forti fisicamente. Domani giochiamo in uno stadio in cui loro saranno molto incitati. Domani bisognerà essere lucidi e in alcuni momenti essere dei killer, però chi scenderà in campo dovrà battagliare soprattutto ne primi minuti".

Aspettiamoci una gara dura, forse spigolosa con un'Inter aggressiva. Ci sarà da soffrire, forse come e più del Chelsea, forse come e più che a Napoli, la Juventus però è diversa da allora e se saprà giocare con l'attenzione delle ultime settimane potrà uscire dallo stadio con un risultato positivo.