MATUIDI integrale: "Settimana fondamentale per lo scudetto. A Crotone vogliamo vincere. Bellissimo applauso Stadium"

16.04.2018 18:16 di Camillo Demichelis Twitter:   articolo letto 17598 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
MATUIDI integrale: "Settimana fondamentale per lo scudetto. A Crotone vogliamo vincere. Bellissimo applauso Stadium"

Blaise Matuidi ha parlato ai microfoni di Jtv. TuttoJuve.com ha riportato le sue parole.

Bentornato Blaise su Juventus TV, comincerei dalla standing ovation che vi hanno tributato i tifosi presenti allo stadio orgogliosi di voi...

"Si per noi è stato un bellissimo momento, penso che tutti abbiano visto il nostro grande impegno in Champions League anche se siamo delusi per l'eliminazione. Abbiamo dato il massimo. Vincere 3-1 a Madrid non è da tutti. Era da tanto tempo che il Real non si trovava così in difficoltà in turno a eliminazione diretta. Eravamo vicini a fare una grande impresa ma sfortunatamente non ci siamo riusciti. Il pubblico ha voluto comunque ringraziarci per quello che abbiamo fatto e noi siamo fieri". 

Vittoria 3-0 contro la Sampdoria tre punti preziosi, queste le parole che tu hai espresso sui social dopo la partita: "Una vittoria importantissima noi non molliamo mai". 

"Si sì perché credo che il campionato sia molto equilibrato. Il Napoli sta facendo una grande stagione ma noi siamo in testa e non vogliamo mollare nulla. Questo è molto importante, perché vincere lo scudetto rappresenterebbe qualcosa di magnifico e straordinario. Siamo veramente forti e ci teniamo veramente tantissimo ad arrivare all'obiettivo finale, ed è proprio questo che adoro di questa società il non mollare mai. È una settimana impegnativa per noi per la sfida contro il Crotone e la sfida diretta contro il Napoli". 

Siete stati bravi a trasformare la rabbia dopo l'eliminazione contro il Real, una partita indimenticabile dove hai fatto un gol di prepotenza, in lucidità ed equilibrio e efficacia sul campo, cosa vi ha detto il mister per caricarvi?

"È stato importante subito dopo la sfida contro il Real resettare tutto e concentrarsi sulla gara di campionato contro una squadra difficile da affrontare come la Sampdoria. All'inizio non è stato facile, ma dopo aver segnato il primo gol la gara si è messa in discesa. Il Mister ha avuto un ruolo importante ci ha chiesto di vincere la partita perché erano fondamentali i tre punti e di curare soprattutto la fase difensiva. Perché negli ultimi tempi avevamo subito troppi gol. Come sempre la cosa più importante per vincere le partite è non subire reti, anche perché la davanti abbiamo molta tecnica. Quindi se non incassiamo abbiamo molte possibilità di vincere". 

Sui tuoi social hai pubblicato la foto dell'abbraccio a Howedes che ha realizzato la sua prima rete...

"Si come tutta la squadra sono molto felice per lui, questa stagione per lui è stata molto difficile. Per il suo primo anno ha avuto molti infortuni, ma ieri ha dimostrato di essere davvero molto forte. Ha lavorato molto, ha fatto una grande partita, ha anche segnato un gol sono davvero contento per lui". 

Più sei sul Napoli è un allungo significativo, ma sicuramente non decisivo, è sicuramente un bel duello in questo campionato?

"Sarà un momento molto importante. Credo che per affrontare al meglio questa partita bisognerà vincere a Crotone. Il Napoli è un avversario molto temibile con degli avversari fortissimi però noi giochiamo in casa e daremo tutto per vincere e regalare la vittoria ai nostri tifosi". 

State facendo una stagione strepitosa, grazie alle tue capacità siete tornati solidi in difesa nelle ultime 19 partite avete subito appena 4 gol, complimenti!

"Grazie. Credo che la mia sia una stagione molto soddisfacente sono fortunato e felice di fare parte di questa squadra. Credo di essermi integrato anche bene, è una squadra eccezionale, piena di entusiasmo, di coraggio, di fame di vittoria è così piena di talento, tanto in difesa come in attacco. La Juventus è in lotta per il settimo scudetto di fila che sarebbe un traguardo eccezionale e noi dobbiamo fare di tutto per ottenerlo. Sarebbe davvero pazzesco".

Come fai a lanciare Douglas Costa visto che in questo finale di stagione va più veloce del pallone?

"È un fenomeno in velocità. È incredibile, sia con la palla che senza. Anche tutti i giorni in allenamento è difficilissimo portargli via il pallone. Nei cambi di direzione è rapidissimo. Si è meglio averlo in squadra che contro". 

È la settimana decisiva per lo scudetto?

"Si sarà molto importante, anche se mancano ancora un po' di partite. Certo sarà necessario vincere a Crotone che è una squadra che si deve salvare e poi il Napoli. Si decisamente si pensò sia lo snodo decisivo della stagione". 

Il Crotone in casa si dimostra una squadra particolarmente agguerrita...

"Sarà difficile molto difficile. È per questo che bisogna fare molta attenzione anche contro la Spal tutti dicevano che avremmo vinto, ma ora siamo preparati e sappiamo che loro hanno fame di punti e daranno tutto per 90 minuto. Noi dovremmo stare sul pezzo combattere come combatteranno loro, perché noi dobbiamo vincere il titolo. Mancano solo poche partite e non possiamo tralasciare nulla. Dobbiamo fare tutto per vincere". 

Tre gol in campionato e uno in Champions League sempre gol pesanti il prossimo come lo preferiresti segnare di testa, da fuori area, in mezza rovesciata...

"Mah no l'unica cosa che conta è che la squadra vinca non mi importa chi segna, se di piede o di testa, non è questo che mi interessa. L'importante è che la squadra ottenga dei risultati, quello che mi farebbe davvero piacere sarebbe vincere lo scudetto". 

Grazie mille e un saluto ai nostri tifosi...

"Grazie, grazie a tutti i tifosi e un abbraccio e speriamo di vincere il settimo scudetto. Fino Alla Fine".