LIVE TJ - SARRI IN CONFERENZA: "Oggi tridente perché adatto, ma non dipende dalla forza dell'avversario. Demiral molto bene, ci stiamo lavorando"

15.12.2019 18:02 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
LIVE TJ - SARRI IN CONFERENZA: "Oggi tridente perché adatto, ma non dipende dalla forza dell'avversario. Demiral molto bene, ci stiamo lavorando"

Maurizio Sarri ha commentato in conferenza stampa la vittoria contro l'Udinese.

Tutti contenti per questo tridente. Lei è contento di questo tridente? La squadra si è divertita molto oggi e forse questo tridente è frutto del tanto lavoro che fate

I tre contemporaneamente davanti sono dovuti al tipo di partita che ci aspettavamo. Loro stanno bene fisicamente in questo momento e anche mentalmente. Vedendo l'Udinese, abbiamo visto un squadra che va subito alla ricerca delle punte, quindi la fase difensiva nella zona offensiva era solo andare nelle palle vaganti e abbiamo pensato di potercelo permettere. Ce lo siamo permessi nei primi 60 minuti bene, poi meno bene.

Ronaldo a fine partita ha detto che secondo lui il tridente può essere riproposto anche contro avversari di maggior livello.

Io l'ho vista l'intervista di Ronaldo, ha detto solo che bisogna continuare a fare bene. Non ha detto questo.

Volevo chiederle un giudizio su Rabiot: ha giocato 90 minuti, come l'ha visto?

Rabiot sono due partite che va in crescendo. L'ho lasciato in campo per questo motivo, mi dà la sensazione che sia un ragazzo che in questo momento ha bisogno di minuti. Nella partita di Leverkusen aveva fatto fatica nel primo tempo e meglio nel secondo, quindi mi aveva lasciato la sensazione di aver bisogno di stare in campo e di minutaggio. Oggi ha fatto una bella partita, è in crescita evidente, mi è piaciuto come si è sacrificato nella fase difensiva. E' in crescita, può migilorare ancora nella freschezza e nella brillantezza, penso le ritroverà con il tempo.

Tornando sul tridente. Cosa ha funzionato e cosa dovrebbe funzionare meglio? Questo tridente è importabile in partite contro avversari che impostano diversamente? E secondo te c'è una ragione particolare per cui oggi ha funzionato?

Secondo me contro squadre che sanno costruire bene dal basso come il Sassuolo o come il Bayer ce lo possiamo permettere quando l'intensità degli avversari comincia a calare, come abbiamo fatto in Germania. Appena hanno calato intensità e ritmo ce lo siamo permessi e abbiamo messi in difficoltà, contro avversari che come oggi vanno dritti sulla punta possiamo permettercelo di più. Queste le caratteristiche degli avversari, poi ovviamente serve che tutti e tre contemporaneamente siano tutti in buona condizione fisica.

Qualche commento sulla prova di Demiral? Benissimo oggi e a Leverkusen, diventa una pedina importante per il futuro? Poi come sta Szczesny?

Sinceramente tutti gli ultimi 25 minuti mi hanno fatto arrabbiare, sul 3-0 non si può andare di una ripartenza a testa. Potevamo gestire la situazione meglio, muovendoci più da squadra, invece ogni volta che ripartivamo ripartivamo strappando e quando la perdevamo eravamo divisi in due e questo sul 3-0 non ci può accadere. Demiral ha rifatto bene, l'ho scelto perché viene da una prestazione di altissimo livello perché solitamente loro da quella parte tengono Lasagna che è veloce e ha ottimi tempi e ci poteva servire la sua velocità e aggressività. Ha fatto molto bene anche oggi, è in grande crescita, è veloce e aggressivo, stiamo lavorando per togliergli un po' di istintività per dargli un po' di capacità di lettura in più. Mi sembra però stia andando tutto piuttosto bene. Szczesny ha avuto un problema in palestra ieri, ieri sembrava di lieve entità, invece stamani si è alzato e aveva sempre questo dolore. Domani avremo dei riscontri, la sensazione iniziale dei medici era di un piccolissimo infortunio non di grande entità.

A volte sembra che Bernardeschi sia troppo innamorato del pallone. E' qualcosa che le chiede lei?

No, perché io quando fanno il terzo tocco se potessi andrei via. Non glielo chiedo sicuramente io. Un po' è frutto dell'abitudine e un po' gli manca un pizzico di visione, è qualcosa che deve trovare.

Questo tridente si può quindi rivedere in campionato più che in Champions?

Dipende, ci sono squadre fortissime anche in Champions che non hanno costruzione da dietro. La Champions l'ha vinta il Liverpool che non costruisce da dietro. Non è la forza degli avversari che incide, ma il modo di giocare.

Può spiegare cos'è successo con Rugani? Si stava scaldando e poi invece è entrato De Ligt.

Perché quando ha finito il riscaldamento e stava per entrare io gli ho detto "Ti vedo perplesso" e lui mi ha detto di sentirsi un piccolo risentimento al flessore. Poi fortunatamente era solo un riflesso neurologico di un dolore alla schiena. Il ragazzo era anche incerto se dirmelo o meno, per fortuna l'ha detto.

Come mai Alex Sandro ha riposato anche oggi?

Alex Sandro ha giocato tantissimo, in questi giorni mi è parso leggermente appesantito, ho preferito prolungargli il riposo e approfittare del buon momento di De Sciglio.