LIVE TJ - ALLEGRI a Dazn: "Un pareggio che pesa molto dopo bella prestazione. Chiesa out? Avevo bisogno di uno come Kulusevski. Bigliettino a Bonucci? Lo ha scritto da Landucci..."

24.10.2021 23:14 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
LIVE TJ - ALLEGRI a Dazn: "Un pareggio che pesa molto dopo bella prestazione.  Chiesa out? Avevo bisogno di uno come Kulusevski. Bigliettino a Bonucci? Lo ha scritto da Landucci..."
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Massimiliano Allegri si presenta sorridente ai microfoni di Dazn. Ecco le sue parole in tempo reale:

Quanto pesa questo pareggio? Vedendo anche le vostre facce, quanto pesa in termini di autostima?
"Pesa molto perchè avvenuto dopo una bella prestazione, nel secondo tempo ancora meglio. Prima del gol del pareggio ci sono state due-tre situazioni dove non abbiamo chiuso l'azione, dove Mckennie non ha chiuso sulla palla indietro di Kulusevski, non ha chiuso sulla palla indietro di Chiesa, sno situazioni nelle quali bisognava fare meglio. In un'altra situazione Locatelli ha dato fastidio in un bell'inserimento di Bentancur che poteva colpire a colpo sicuro. Poi la squadra ha giocato un pochino più alta, con più fiducia, contro un'ottima Inter che comunque è una squadra fisica, che ha tecnica, e bisognava fare una prestazione del genere. Per quanto riguarda il punto, è un punto importante perchè comunque manteniamo l'Inter a tre punti, ci consente di avere la possibilità prima di migliorare la striscia positiva, poi per cercare di rosicchiare prima della sosta qualche punto".

Ci ha sorpresa la scelta di Chiesa fuori. Ci aiuta a capirla?
"E' semplice, ho dato la formazione e l'ho messo fuori, non è che ci vuole tanto. Perchè poteva essere una partita più fisica all'inizio e avevo bisogno di un giocatore come Kulusevski - che stasera ha fatto una bella partita - che desse pressione a Brozovic. Poi nel secondo tempo i ritmi calavano un po', loro comunque sono un po' calati e allora l'entrata di Dybala, Chiesa a destra, Kaio Jorge è entrato molto bene, lo stesso Arthur, la squadra sta migliorando anche la condizione fisica, la fiducia.... e quindi stasera dopo una bella partita è un bel punto. Ora però bisogna assolutamente vincere mercoledì col Sassuolo".

Kaio Jorge è entrato con un bigliettino in mano...
"Ma non l'ho scritto io il bigliettino, l'ha scritto Landucci, io non ho scritto niente. L'ha scritto Landucci sicuramente". 

Bonucci l'ha letto e poi l'ha messo nel calzettone.
"Speriamo che Bonucci sappia leggere (sorride, ndr). Ha portato bene, di solito le cose che portano bene le mettiamo nei calzettoni". 

Quindi non l'ha scritto lei?
"No, assolutamente, infatti non mi sono neanche accorto del bigliettino".

Non sa cosa c'era scritto?
"No, non so niente. Sicuramente era una cosa di palle inattive, quindi la responsabilità è di Landucci. Ecco perchè ritardava le sostituzioni, mi diceva, aspetta, aspetta.... si vede che scriveva... (ride, ndr)".

Pensi che la tua squadra possa avere maggiore predominio del campo nell'arco dell'intera partita?
"A parte che nel primo tempo l'Inter ha giocato bene, ha alzato i ritmi, ma nel primo tempo noi ci siamo alzati molto sia con Morata, che con Kulusevski, che con Mckennie dall'altra parte. poi abbiamo sbagliato un po' troppo e siamo stati un po' troppo frettolosi. Per dare pressione in avanti c'è bisogno soprattutto di quelli davanti che indirizzino, che diano bene la prima pressione. Stasera i ragazzi lo hanno fatto già nel primo tempo e nel secondo tempo ancora in maniera migliore. Ma questo è un altro passaggio in avanti che va fatto".

C'è rammarico per non essere riuscito a fare il cambio di Bernardeschi?
"Sono casualità. Bernardeschi ha detto di aspettare un attimo però in dieci si poteva anche non prendere gol. La partita è stata bella, combattuta a livello fisico e con buone giocate tecniche. Noi dobbiamo migliorare nella chiusura delle azioni".

La mancanza di fiducia da cosa dipende?
"Dipende dalle prime tre partite dove abbiamo lasciato otto punti su nove e ci ha un po' condizionato. Si doveva ripartire dalle basi, ovvero da una buona tenuta difensiva. Su questo bisogna lavorarci, è questione di autostima. Anche stasera abbiamo concesso poco e se davanti siamo aggressivi, dietro giocano con la pipa in bocca".

Kaio Jorge?
"E' sveglio, sa dove andare. Ha buona tecnica. Ha ottime possibilità di trovarsi spazio e far bene. Ha personalità. Poi è giovane e incosciente".

Arthur?
"E' un giocatore straordinario, ha una proprietà di palleggio importante, soprattutto poi quando c'è Dybala in mezzo. locatelli è un altro che qualità di palleggio. Poi abbiamo un problema, Bentancur da mezzala sinistra è storto, ci sono dei destri che a sinistra fanno fatica a giocare, come l'ho messo a destra nel secondo tempo ha fatto nettamente meglio. lo stesso problema ce l'ho con Mckennie: lui non è entrato perchè se fosse stato da mezzala destra sarebbe riuscito ad entrare. Ci sono dei destri che a sinistra non riescono a giocare".

IN AGGIORNAMENTO