LA STRADA NON E' LUNGA, MA LUNGHISSIMA

23.09.2021 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
LA STRADA NON E' LUNGA, MA LUNGHISSIMA
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La Juventus a La Spezia soffre moltissimo, porta a casa i tre punti e lo fa più con la rabbia e con la determinazione che con la testa. Alla fine va bene così, ieri si doveva fare solo una cosa, vincere, ma per convincere ci vuole tempo e questa squadra ha ancora troppi alti e bassi nella stessa partita per essere affidabile.

Gli errori visti al Picco sono li stessi del recente passato, occasioni non concretizzate, errori di imprecisione, poco cinismo e poi leggerezze difensive con gli avversari che colpiscono alla prima occasione.

Possiamo parlare di sfortina, dio Zoet migliore in campo dello Spezia, ma se i liguri tirano in porta nove volte, allora c'è qualche demerito anche della Juventus.

La strada è lunga anche se qualcosa di positivo c'è. Chi viene schierato in attacco segna, quasi sempre, era successo a Morata, è successo a Kean, il problema è che la difesa o meglio la squadra non riesce a difendere da squadra ed il gol lo prendi sistematicamente, così come la rimonta subita.

Non può e non può essere un caso che la Juventus abbia subito quattro rimonte in cinque gare, che faccia fatica a difendersi anche a squadra schierata e che commetta spesso e volentieri errori banali, puerili, non da grande squadra.

Questi tre punti non devono ingannare, le prime ad oggi hanno vinto tutte e la distanza dai primi posti non è invariata, i bianconeri si sono messi dietro un pò di squadre della zona retrocessione, ma le prime sono minimo a dieci punti.

Insomma, la strada è impervia e per recuperare servirà domenica solo e soltanto una vittoria, quindi poche parole e sotto con il lavoro.