LA ROSA AMPIA? OGGI LA RISPOSTA DA LORO TRE

07.07.2020 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
LA ROSA AMPIA? OGGI LA RISPOSTA DA LORO TRE

A.a.a cercasi risposte in casa Juve. La Rosa è ampia? Allora tocca dimostrarlo da parte dei diretti interessati, se sono da Juve lo dimostrino, da Gonzalo Higuain, passando per Daniele Rugani che ha la sua grande occasione, se sarà preferito a Giorgio Chiellini, così come Aaron Ramsey che forse non sarà inserito dall’inizio ma potremmo vedere a gara in corso. 

Insomma turnover un po’ obbligato ma anche un’opportunitá per capire se chi gioca meno e’ all’altezza oppure se va bene solo e soltanto per la panchina. 

Valutazioni che partono dal Pipita e dalle parole di Maurizio Sarri. 

HIGUAIN ED IL DUBBIO TENUTA-  il tecnico lo carica nel suo rapporto catulliano, odi Eat amo: “Durante la stagione ho letto che ho litigato un po’ con tutti, in realtà l’unico con cui litigo è Higuain. Non so perché ma è sempre stato cosi. Forse anche perché lui necessita di avere un contraltare aggressivo per tirare fuori il meglio da se stesso. Mentalmente sta meglio, fisicamente non so che tipo di tenuta possa avere in questo momento. Negli ultimi giorni si è allenato con più continuità, per quanto riguarda il piccolo infortunio sembra stare bene in questo momento. Ma anche lui ha avuto poca continuità di allenamenti in questo mese quindi sicuramente ci lascerà qualcosa dal punto di vista fisico ma a livello mentale sta meglio”.

Il problema su Higuain, vedendo i dieci minuti con il Torino è la tenuta. La sensazione è che non abbia più di venti minuti nelle gambe. 

RAMSEY-stesso discorso per Aaron Ramsey, uno dei calciatori più delicati nella rosa, ma anche più importanti nel tentativo di fare le due fasi e gli inserimenti che a Sarri piacciono tanto:” “Ramsey è sempre un’opzione, è un giocatore che ci dà palleggio e soluzioni offensive anche come centrocampista. Lui è quello più di di inserimento fra i centrocampisti che abbiamo, è quello che potenzialmente ha più gol addosso. Per noi è sempre un opzione, anche lui viene da un periodo abbastanza complicato. Nell’ultima partita non è entrato solo perché la sensazione dalla panchina è che avevamo più bisogno di uno stabilizzatore come Matuidi”.

RUGANI -infine, Rugsni, uno dei pallini di Sarri, al momento non ha avuto problemi fisici, e per lui, se schierato sarà un vero esame per il presente e di permanenza per il futuro: “in questo momento la nostra rosa è fatta da 15 giocatori di campo, contiamo di recuperarne però è chiaro che Chiellini e Alex Sandro ieri hanno fatto una prima bella fetta di allenamento insieme agli altri. Ma da questo a essere in condizione per fare una partita ce ne passa. Alex Sandro ha avuto un periodo di stop relativamente breve ma Giorgio lunghissimo inquietante questa stagione. Vedremo oggi le reazioni e poi decidiamo”.

Insomma, è sami un po’ per tutti, la Juventus oggi ha bisogno che chi ha giocato meno rispomda presente. Una vittoria avrebbe molto peso in chiave scudetto.