LA JUVE NON VUOLE RIPETERE L'ERRORE DRAGUSIN

07.12.2023 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
LA JUVE NON VUOLE RIPETERE L'ERRORE DRAGUSIN
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

La Juventus di domani è una società che, come ricordato e ribadito da Cristiano Giuntoli in più occasioni, sarà una formazione che guarderà molto alla sostenibilità ed all'economicità con una gestione attenta e prudente. Nessun volo pindarico, quindi, con acquisti iperpagati, ma anche una gestione prudente per quel che riguarda i calciatori di proprietà che verranno valutati attentamente.

Un parco importante a disposizione per la formazione bianconera che comprende talenti come Iling Junior, Huijsen, Yildiz, Soulè, Barrenechea, tanto per citare alcuni dei possibili giocatori che la Juventus considera come importanti e potenzialmente utili sia per il presente che per il futuro, giocatori che devono migliorare e che devono crescere.

STRATEGIA - la Juventus deve sicuramente individuare la giusta strategia per i giocatori da valorizzare sia in chiave di un possibile ritorno a Torino, sia di una possibile partenza e cessione. Ci sono strategie e possibilità diverse, una che è quella adottata dai bianconeri per Dragusin, la cessione al Genoa che era sembrata un'operazione anche positiva ma che a posteriori, vista la crescita del rumeno, oggi come oggi non sembra l'idea migliore. I Grifoni, infatti potrebbero vedere il calciatore per 20/30 milioni, realizzando cinque volte tanto, insomma una decisione non ottimale che ricorda un pò l'operazione Romero con l'Atalanta, con il giocatore che poi fu rivenduto al doppio dagli orobici.

La strategia migliore, infatti, sembra essere quella che i bianconeri hanno messo in piedi con il Frosinone con le operazioni di Enzo Barreneche e Matias Soulè, operazioni che chiaramente da una parte permettono alla Juventus di far crescere il calciatore, al Frosinone di avere quasi gratuitamente profili interessanti ed alla Juve stessa di decidere se monetizzare o meno. Aspettando Kaio Jorge, la Juve si gode gli altri due talenti, valorizzati e più pronti al grande saldo, questa è la strategia giusta, quella attuata con Dragusin, forse, un pò meno.

Clicca qui; Segui Massimo su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve