LA CHAMPIONS UN SOGNO, MA A QUESTA VELOCITA' DIVENTA UN INCUBO

27.02.2020 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
LA CHAMPIONS UN SOGNO, MA A QUESTA VELOCITA' DIVENTA UN INCUBO

Correre, per vincere serve correre, lo dimostra il Manchester City, lo dimostra meno, molto meno la Juventus che ancora una volta va a velocità di crociera contro il Lione, una velocità che fa arrabbiare Maurizio Sarri: "Primo tempo con circolazione blanda, per questo abbiamo subito. In fase difensiva ci è mancata cattiveria e aggressività. Sul gol siamo stati sfortunati perchè non c'era De Ligt in campo. Buon secondo tempo ma non bastevole per una partita di Champions. Con la squadra insisto nella velocità della palla mossa: non riesco ancora a trasmetterlo. Dobbiamo lavorarci". Bisogna lavorarci, assolutamente si, perchè la coppa a certi ritmi diventa impossibile.

Lo stesso Paratici aveva confermato in parte l'idea del sogno: "Diciamo che a parte le schermaglie dialettiche, ci sono squadre attrezzate per vincere la Champions League, non ci siamo solo noi. Logicamente questo è un sogno, però la verità è che abbiamo una squadra competitiva, una rosa competitiva. La Juventus gioca tutte le competizioni, tutte le partite per cercare di vincere, poi ogni tanto gli altri ci rubano l'idea".

DA SOGNO AD INCUBO - il passaggio da sogno ad incubo è sottile, basta fare della gare come quella di Lione, nel primo tempo.

Serve una seria autocritica ed un grosso e profondo bagno di umiltà. Con la Spal avevamo visto dei progressi importanti anche a livello di gioco, con trame più veloci ed incisive, mentre contro il Lione, nel primo tempo il passo indietro è stato abbastanza evidente.

Ha ragione Sarri oggi come oggi a parlare di sogno Champions, questa Juventus oggi non è in grado di ambire alla Champions se gioca come ieri. Tuttavia bisogna essere ancora fiduciosi che la squadra possa riprendersi, a partire da domenica, nella sfida scudetto che nessuno vuole perdere.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve