JUVE CORAGGIOSA O AVVENTATA?

09.05.2021 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
JUVE CORAGGIOSA O AVVENTATA?
TuttoJuve.com
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport

Il comunicato di Juventus, Barcellona e Real Madrid è forte ma al tempo stesso è aperto nell'ottica della collaborazione, per cercare di trovare una soluzione con Uefa e Fifa.

Juventus, Barcellona e Real Madrid comunicano che: "I club fondatori hanno ricevuto, e continuano a ricevere, inaccettabili pressioni, minacce ed offese da terze parti al fine di ritirare il progetto proposto e, conseguentemente, desistere dal loro diritto/dovere di fornire soluzioni all’ecosistema del calcio mediante proposte concrete ed un dialogo costruttivo. Ciò è intollerabile in punto di diritto e la giustizia si è già pronunciata in favore della proposta di Super League, ordinando a FIFA e UEFA di astenersi, sia direttamente sia per il tramite dei propri associati, dall’intraprendere ogni azione che possa pregiudicare l’iniziativa in qualsiasi modo in pendenza del procedimento. Con il massimo rispetto per le attuali strutture e per l’ecosistema del calcio. I club fondatori hanno espressamente convenuto che la Super League avrà luogo quando riconosciuta da UEFA, da FIFA o da entrambe, oppure quando, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti applicabili, considerata quale competizione compatibile a tutti gli effetti con il permanere dei club fondatori nelle rispettive competizioni domestiche. Tuttavia, a dispetto di tali circostanze, UEFA e FIFA si sono sinora rifiutate di stabilire un adeguato canale di comunicazione; (...) Soprattutto, ribadiamo a FIFA, UEFA e a tutti gli stakeholder del calcio, come abbiamo fatto in numerose occasioni a partire dall’annuncio della Super League, il nostro impegno e la nostra ferma volontà di discutere insieme, con rispetto e nell’osservanza dei principi di diritto ma scevri da intollerabili pressioni, le soluzioni più appropriate per la sostenibilità dell’intera famiglia del calcio".

Il comunicato ci sembra molto costruttivo, parlare, discutere insieme, trovare una soluzione, ma non abbandonare il progetto, cosa che la Uefa vorrebbe. A questo punto per Juventus, Barcellona e Real Madrid, gli scenari che si aprono sembrano abbastanza cupi, perchè la sanzione diventa più che possibile.

Dalla parte opposta sarebbe scandaloso sanzionare qualcuno per una proposta di progetto, o per l'intenzione di migliorare il prodotto calcistico, con un'iniziativa finalizzata a smuovere le acque.

La Juventus stasera si gioca la qualificazione in Champions League, quindi una cinquantina di milioni, ma siamo sicuri che la Uefa le permetterà di participare nella prossima stagione? E se così non fosse, come si recupereranno quei milioni? La situazione è molto delicata, da una parte la sensazione di una scelta coraggiosa, dall'altra c'è il rischio di rimanere fuori dalla massima competizione europea per due anni, un bagno di sangue che metterebbe in ginocchio i bianconeri.