IL VECCHIO ACQUISTO CHE SEMBRA NUOVO

23.09.2020 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
IL VECCHIO ACQUISTO CHE SEMBRA NUOVO

Saremmo bugiardi nel dire che non siamo rimasti sorpresi. Aaron Ramsey ha impressionato nella prima partita della stagione giocata sotto la guida tecnica di Andrea Pirlo, giocando una partita di alto profilo per intensità, cattiveria, ma anche attenzione tattica e precisione nei passaggi.

La Juventus, quindi, sembra aver trovato un giocatore che aveva deluso fino ad ora almeno in parte non per colpa sua ma per i problemi fisici che lo avevano limitato a tal punto da farlo sembrare un calciatore non da Juventus. Ora, Ramsey, sembra un calciatore totalmente diverso rispetto alla passata stagione. Ha giocato 90 minuti interi, cosa che gli era capitata una sola volta con Maurizio Sarri lo scorso anno. 

 La parte del gallese è stata sicuramente di buon livello giocato a tutto campo dato la dimostrazione di essere un giocatore totale, ha sfornato assist e ha recuperato palloni, in pratica un giocatore fondamentale se riuscisse a tenere la stessa continuità di rendimento e soprattutto riuscisse a mantenere una condizione fisica di questo tipo per il lungo periodo.

Il grande cruccio legato ad Aaron Ramsey, però, e non è tanto legato al livello di prestazioni che a Torino c’è stato anche in parte lo scorso anno, ma il fatto che potesse essere affidabile dal punto di vista fisico visto che sono stati più i momenti in cui lo abbiamo visto fuori dal campo che sul rettangolo verde.

Ora la situazione, speriamo che sia diversa, che ci sia una rinascita dal punto di vista fisico con una maggiore attenzione anche da parte del calciatore ai possibili fastidi anche leggeri. 

RICHIESTE - La società bianconera ha ricevuto già diverse proposte per Ramsey, richieste importanti, ma ha sempre detto no, come lo stesso giocatore che a Torino si trova bene e non vuole cambiare squadra.

L'ingaggio è da top player e quindi il rendimento che ci si aspetta dovrebbe essere tale, in casa Juve si spera che questo possa essere un anno diverso e che le buone sensazioni della prima partita possano realmente durare a lungo.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve