ESCLUSIVA TJ - Paolo De Ceglie: "Parma merita una sfida così, la Juve è favorita. CR7 si vedrà nei momenti importanti. Cancelo? E' il giocatore giusto, sulla fase difensiva..."

31.08.2018 10:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Paolo De Ceglie: "Parma merita una sfida così, la Juve è favorita. CR7 si vedrà nei momenti importanti. Cancelo? E' il giocatore giusto, sulla fase difensiva..."
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"I mesi trascorsi al Servette sono stati molto positivi. Fisicamente sto bene, sono in forma e mi sto allenando con continuità". Non si è perso d'animo Paolo De Ceglie, voglioso di trovare un nuovo impiego dopo l'ultima esperienza in Svizzera: "Ho già avuto dei contatti - racconta in esclusiva a TuttoJuve.com -, sto aspettando delle novità che arriveranno nei prossimi giorni. Ho una gran voglia di rimettermi in gioco per provare nuove esperienze". La nostra redazione lo ha contattato telefonicamente, in esclusiva, per parlare di Parma-Juventus e non solo:

Quale è il tuo pensiero sulla Juventus?

"La Juventus è una squadra che è stata costruita per vincere tutti i trofei a cui partecipa, in particolare la Champions che manca da tanti anni. Mentre le rivali ricostruiscono stagione dopo stagione, la forza dei bianconeri è quella, invece, di aggiungere qualità. La continuità è difficile da trovare e quando la trovi fa aumentare inevitabilmente il divario".

Se pensi a Parma-Juventus, che cosa ti viene in mente?

"Ho giocato questa sfida con entrambe le maglie. Porterò per sempre nel mio cuore la Juventus, ma conservo un particolare affetto per il Parma dovuto ai suoi tifosi e alla storia calcistica che possiede. E' la mia seconda squadra. Ho giocato con i ducali soltanto per pochi mesi, poi i bianconeri mi ripresero a gennaio. Sono state due esperienze vissute in maniera diversa ma molto importanti dal mio punto di vista".

Quell'anno fu particolare per il Parma, purtroppo si concluse con il fallimento.

"Sì, nonostante questo mi sento ancora molto legato a quest'ambiente. Disputai delle buone prestazioni, realizzai una doppietta al Tardini contro l'Inter che valeva sia per il Parma che per la Juve (sorride ndr). Tra l'altro, ai nerazzurri segnai anche una tripletta in Supercoppa Primavera e in Coppa Italia. E' forse la squadra a cui ho fatto più gol in carriera. Però sono molto contento per la città di Parma, merita di vivere una sfida come quella di domani sera. E' un ambiente sano, ci sono molte famiglie e poca violenza. Ha sempre sostenuto la squadra con grande entusiasmo, è un ambiente capace di vivere lo sport nella maniera giusta. Mi piace sottolinearlo perché andrebbe presa come esempio".

Quella di domani sera è una sfida già decisa in partenza quella di domani sera?

"Penso sia inutile parlare della sfida di domani sera, le imprese in questo sport esistono ma la partita è chiaramente in favore della Juventus. E' difficile pronosticare un risultato in favore del Parma. Sulla carta è così, ma non c'è certezza fino a quando non ci sarà il triplice fischio di chiusura".

In quale modo i giocatori del Parma affronteranno una big come la Juventus?

"Quando giochi contro la Juventus, hai sempre delle motivazioni per far bene contro un avversario di livello. Per pensare di fare un'impresa contro questa squadra devi cercare innanzitutto di non prender gol. Poi è una lotta contro il tempo, specialmente se hai la fortuna di passare in vantaggio. Devi sperare che tutti i loro giocatori siano in giornata no, dai difensori agli attaccanti".

Come stai giudicando CR7? Ti aspettavi questa astinenza da gol nelle prime partite?

"E' un campione che ha sempre fatto bene, lo vedo alla grande. Non segnare nelle prime due partite non significa proprio nulla, poiché Ronaldo ha laa capacità di buttarla dentro in qualsiasi secondo. Questi giocatori si vedono nei momenti che contano e così sarà".

Quest'anno la Juventus ha rinnovato gli esterni: non ci sono più Lichtsteiner ed Asamoah con cui hai giocato, sono arrivati Cancelo e Spinazzola. E Alex Sandro è rimasto nonostante un lungo corteggiamento estivo.

"La Juve è forte in tutti i ruoli, compresi gli esterni. E' difficile parlar male di questa squadra. Ritengo che Cancelo sia il giocatore giusto per il calcio offensivo praticato, lui sa difendere come tutti gli altri. Deve migliorare in fase difensiva? Il terzino è un ruolo sempre molto contestato e criticato, perché ogni volta se ne parla bene. Per fare una partita perfetta chi gioca in quel ruolo dovrebbe fare tre salvataggi e tre assist (sorride ndr). La Juve difende attaccando e quindi non penso ci saranno problemi per questo".

Si ringrazia Paolo De Ceglie per la disponibilità e la cortesia dimostrata in questa intervista.