ESCLUSIVA TJ - Mauro Facci: "Suarez agevolerebbe gioco CR7 e Dybala. Serve però anche un altro attaccante. Sul gap tra Juventus e Inter..."

15.09.2020 21:00 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Mauro Facci: "Suarez agevolerebbe gioco CR7 e Dybala. Serve però anche un altro attaccante. Sul gap tra Juventus e Inter..."

Il mercato della Juventus, i possibili rinnovati equilibri dell'ormai imminente Serie A e le operazioni di rafforzamento delle altre big europee.

Al fine di approfondire accuratamente tali tematiche, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Mauro Facci, ex calciatore professionista e attuale direttore sportivo.

Come giudica sin qui il mercato della Juventus, in entrata e in uscita?

"Premetto che ho stima immensa di Paratici, dirigente di livello assoluto. Dall'esterno direi molto buono: mi sembra un mercato intelligente. Si ha l'impressione che la dirigenza abbia inquadrato dove bisogna intervenire e che lo stia facendo, in maniera adeguata".

Entrando nello specifico qual è, a suo giudizio, il reparto che andrebbe rinforzato di più?

"Credo che nella testa di Paratici ci sia di prendere un attaccante. Secondo me ne potrebbe servire anche più di uno: la stagione è lunga e il numero di partite da disputare è altrettanto elevato".

Volendo far nomi?

"Si parla molto di Suarez... Che dire: sarebbe il top! Stiamo parlando di un attaccante di valore esponenziale. Poi anche dal punto di vista tattico tornerebbe molto utile".

Si riferisce alla sua possibile coesistenza rigogliosa con Dybala e Ronaldo?

"Certo. Per lo stile di gioco che ha rappresenterebbe un riferimento ideale per Dybala e Ronaldo, che avrebbero anche maggiore libertà di movimento. Così facendo ti rendi ancora più imprevedibile".

E riguardo al secondo attaccante? Si riferisce per caso, implicitamente, a Kean?

"Questo non lo so. Logico è che un'alternativa potrebbe far comodo. I dirigenti della Juve dovranno trovare un prospetto sia di qualità, sia che sia disposto ad alternarsi ad un ipotetico Suarez".

Guardando invece alle altre, alcuni sostengono che l'Inter stia operando in maniera incisiva. Ritiene che il gap con la Juventus si sia concretamente ridotto?

"Sì, l'Inter sta operando molto bene sul mercato. Questa stagione abbiamo visto che con l'impronta di Conte i nerazzurri hanno espresso, salvo qualche passaggio a vuoto, un calcio convincente. Nel complesso la loro stagione non può non giudicarsi positiva. Vedremo non appena riprenderà il campionato se daranno continuità, provando a fare un passo in avanti".

E le altre big europee? Chi si sta muovendo meglio?

"Ritengo ancora il Bayern Monaco un passo avanti rispetto a tutte le altre. Hanno scelto di lavorare, nel tempo, valorizzando una politica di mercato diversa: non strapagare i calciatori, ma puntando ad un lavoro di scouting. Così facendo hanno scoperto giocatori come Alphonso Davies, che sono esplosi proprio con la maglia del Bayern. Lo scouting è fondamentale: anche la Juve opera bene su questo versante".

Si ringrazia Mauro Facci per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.