ESCLUSIVA TJ - La carica di Sissoko: "Qui si dice che passerà il Lione, ma non conoscono la Juve. Sarri? Non rimarrà in caso di eliminazione. Aouar da prendere, su Rabiot..."

Potrete riascoltare uno stralcio dell'intervento a "Cose di Calcio" in onda su Radio Bianconera (visibile sul canale 68 dtt)
05.08.2020 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Alberto Fornasari
ESCLUSIVA TJ - La carica di Sissoko: "Qui si dice che passerà il Lione, ma non conoscono la Juve. Sarri? Non rimarrà in caso di eliminazione. Aouar da prendere, su Rabiot..."

La redazione di TuttoJuve.com, in vista dell'ormai sempre più imminente Juventus-Lione, ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex centrocampista bianconero e ancor oggi nel cuore dei tifosi, Mohamed Sissoko:

Uno stralcio dell'intervento sarà possibile ascoltarlo durante la messa in onda di "Cose di Calcio", visibile su Radio Bianconera sul canale 68 del digitale terrestre:

Che voto dai alla Juventus in questa stagione?

"Il voto è sicuramente positivo. Tutti hanno criticato in questa stagione la Juventus, non si sono risparmiati in questo ma ha vinto nuovamente il titolo. Sono molto felice di questo, per me è sempre un orgoglio aver fatto parte di questo club".

Pensi che la Juventus non abbia convinto in questo campionato a livello di gioco?

"Sì, ma alla fine conta la vittoria. I giocatori sono consapevoli di non aver giocato molto bene, ma qui parliamo solo del campionato e la Champions League è una competizione molto differente. Credo che la squadra stia preparando la sfida con il Lione da un bel pezzo, sarà una partita molto difficile"

Che cosa fa più paura di questo Lione?

"E' una squadra molto giovane, ha delle individualità importanti come Depay ed Aouar che è molto forte. All'andata non ho visto bene la Juventus, ma a molti mesi di distanza ha acquisito fiducia per la vittoria dello scudetto. Ci sarà grande voglia di vincere, i bianconeri hanno più esperienza e giocatori di alto livello. Sono convinto che andrà tutto bene".

Il fatto che non abbiano giocato in questi mesi può essere un vantaggio?

"Ho visto la partita con il Psg, il Lione fisicamente stava bene e ha giocato un buon incontro. Per me hanno lavorato bene, ma nulla cambia rispetto a quanto ho detto prima: la Juve rimane sempre favorita".

A Parigi, dove attualmente vivi e svolgi la professione di procuratore, che cosa si dice riguardo a questa sfida?

"Si dice che il Lione passerà il turno, semplicemente perché hanno visto le ultime sfide in cui la Juventus ha perso. Però conosco molto bene questo ambiente e questo club, posso assicurare che sarà tutto diverso rispetto alle partite disputate nelle ultime settimane".

Ti è piaciuto molto nel finale di campionato Adrien Rabiot?

"Mi è piaciuto, doveva semplicemente entrar di più nei meccanismi di gioco di Sarri e capire come si gioca in Italia. Con calma e pazienza, vedo Rabiot preparato a tutto e sono molto contento per lui, quando è stato criticato ha dimostrato un gran carattere. E per questo è un grande giocatore".

Potrebbe essere un buon rinforzo per la Juve il già citato Aouar?

"Secondo me sì, è uno dei giovani più forti in Francia e vediamo che cosa succederà durante il prossimo mercato. Questo è uno dei giocatori che la Juve deve seguire".

Ricordo che hai parlato con Chiellini prima della partita dell'andata. Che cosa diresti a lui e Buffon prima del decisivo ottavo di finale?

"Direi di vincere a tutti i costi, null'altro perché tutti i tifosi della Juve sperano in questi ragazzi. Devono mostrare la loro forza".

Finirà 2-0 con doppietta di Ronaldo?

"Speriamo, speriamo (sorride ndr)".

Avevi consigliato alla Juventus il talentuoso Osimhen che è finito al Napoli, quale altro giocatore suggeriresti ai bianconeri?

"Lui farà benissimo in Italia, ha un potenziale impressionante e il Napoli ha fatto un grandissimo acquisto. In Francia ci sono tanti giocatori molto forti, per me Aouar è un acquisto che bisognerà fare. Cornet? Non è ancora al livello dei bianconeri".

Mettiamo caso che la Juventus non superi il turno, Sarri a tuo parere rimarrà alla guida dei bianconeri?

"Per me no, perché Agnelli ha l'ambizione di voler andare in fondo alla Champions League. E' vero che Sarri ha vinto il nono scudetto di fila, ma a mio parere il presidente vorrà ancora di più di questo".

Si ringrazia Mohamed Sissoko per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.