ESCLUSIVA TJ - Giulia Di Camillo: "Juve più europea, in Serie A attenzione alle milanesi. Verona? Non sarà facile da battere"

21.08.2020 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Giulia Di Camillo: "Juve più europea, in Serie A attenzione alle milanesi. Verona? Non sarà facile da battere"

Dopo un'astinenza di oltre 150 giorni, finalmente il campionato femminile di Serie A tornerà ad esser protagonista. Da domani, infatti, la Juventus di Rita Guarino comincerà da Verona la sua scalata verso il poker consecutivo, ma quest'anno oltre alla Fiorentina anche Inter e Milan promettono battaglia. La nostra redazione ha voluto parlarne con la centrocampista del Chieti Calcio, Giulia Di Camillo:

Ai nastri di partenza sarà un campionato davvero molto particolare. Al primo impatto sarà ancora la Juventus la squadra favorita a ripetersi?

"Per me sarà ancora una delle favorite, con gli anni ha dimostrato di avere una certa impronta ed è cresciuta davvero tanto. Lo hanno dimostrato gli ultimi appuntamenti, inizia ad esser più una squadra europea. Per il campionato, a mio parere, sarà trascinata soprattutto dai pilastri come Gama, Rosucci, Bonansea e Girelli solo per citare qualcuna di loro".

Parlando delle avversarie, la Fiorentina sembra essersi un po' indebolita. Condividi questa analisi?

"La Fiorentina, sicuramente, ha ceduto diverse calciatrici importanti in questa sessione, la prima che mi viene in mente è Guagni che era importantissima in campo e nello spogliatoio. Credo che si sentirà molto la sua assenza, ma comunque non ha perso tempo e c'è stato qualche acquisto importante come quello di Sabatino e Schroffenegger tra i pali. Mi aspetto una squadra d'alta classifica, non pronta a lottare per lo scudetto".

Sarà, dunque, l'anno delle due milanesi?

"Penso che il Milan proseguirà sulla strada degli ultimi anni, perché è riuscita ad amalgamarsi bene ed ha sempre dato fastidio ad una Juventus che ha sempre dominato. Le rossonere saranno in gran forma, l'Inter invece dovrà far fruttare il peso di una calciatrice importante come Ilaria Mauro. Non solo lei, anche Simonetti e Marinelli possono offrire diversi spunti interessanti. Sicuramente le nerazzurre faranno un campionato diverso da quello scorso".

Quale è il tuo giudizio sulla squadra di Guarino? A tuo parere è riuscita a rinforzarsi?

"La Juventus ha già una squadra molto forte, ogni anno fa sempre degli acquisti mirati e si comporta sempre bene in fase di mercato. L'ultimo arrivo, quello di Ippolito, arricchirà ancor di più una rosa di spessore. Il percorso che sta seguendo la società è più che positivo, le premesse per ripetersi ci sono tutte e le aspettative sono quelle di una squadra dal profilo ormai internazionale".

Che avversario sarà il Verona? Sarà una sfida semplice o piena di insidie?

"Sarà sicuramente una partita difficile, la Juventus la dovrà affrontare con il giusto spirito. Il Verona, in casa, me lo aspetto rognoso e arcigno, i primi test parlano di una squadra non facile da battere. Le torinesi dovranno esser molto concentrate, specialmente se vorranno ripetersi con la conquista dello scudetto".

Prima parlavi di profilo internazionale, ma credi che in Champions la Juve potrà far meglio rispetto alle ultime due stagioni?

"Assolutamente sì, l'ho vista con il Montpellier e ha disputato una buonissima partita. Fino a due anni fa certi risultati potevano essere anche impensabili, ma oggi invece possiamo aspettarci un buon percorso in Champions. Ci sarà bisogno di far integrare al meglio i nuovi arrivati".

Si ringrazia Giulia Di Camillo per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.