ESCLUSIVA TJ - Furino: "Juve cantiere ancora aperto: troppo presto per dare giudizi definitivi. Bentancur? A me a Kiev è piaciuto. Su Ramsey, Rabiot e il centrocampo..."

21.10.2020 17:18 di Luca Cavallero   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Furino: "Juve cantiere ancora aperto: troppo presto per dare giudizi definitivi. Bentancur? A me a Kiev è piaciuto. Su Ramsey, Rabiot e il centrocampo..."

Riguardo al post Dynamo Kiev-Juventus e all'attualità in orbita bianconera, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Giuseppe Furino, storico ex calciatore del club sabaudo.

Partiamo proprio dalla partita. Come commenta il match, all'insegna tanto del risultato, quanto della prestazione?

"Personalmente quando vinco sono sempre contento. Abbiamo visto una squadra che sta cercando di arrivare ad una propria organizzazione di base definita, come è giusto che sia: sono cambiati diversi calciatori ed è anche cambiato l'allenatore".

Passando al centrocampo c'è un giocatore che non è stato esentato da critiche: Rodrigo Bentancur...

"A me personalmente è piaciuto a Kiev. Il piglio era quello giusto".

Per quanto riguarda invece gli altri? Il centrocampo è uno dei reparti posto maggiormente sotto la lente di ingrandimento dagli osservatori...

"Penso sia un centrocampo interessante, sul quale si può lavorare. Di Bentancur ho già parlato, poi tutto il resto rappresentata un'ottima base sulla quale, appunto, è possibile lavorare".

Come giudica, in questo senso, Rabiot?

"E' un giocatore che è chiamato a riconfermare il buon finale della scorsa stagione. Vedremo se ci riuscirà".

Il discorso può essere analogo, per certi aspetti, per Ramsey, giocatore che Sarri non ha praticamente mai avuto...

"Sì, con la Dynamo mi è piaciuto: ha un buon senso della posizione. In sintesi, come ho detto, credo che sul centrocampo Pirlo può lavorare a soluzioni interessanti".

Sono trascorse quattro giornate di Serie A: quali sono, a suo giudizio, le favorite per la corsa scudetto?

"Bisogna aspettare ancora qualche partita per giudicare pienamente. Sono rimasto sorpreso dal Milan: sta facendo molto bene. La Juventus? Preferisco non dare giudizi definitivi: è ancora un cantiere aperto".