ESCLUSIVA TJ - Dinyar Bilyaletdinov: "Il Lokomotiv non si difenderà, Sëmin avrà assenze importanti. Juve? In Russia seguita dopo l'arrivo di CR7. Sulla Champions..."

04.11.2019 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Dinyar Bilyaletdinov: "Il Lokomotiv non si difenderà, Sëmin avrà assenze importanti. Juve? In Russia seguita dopo l'arrivo di CR7. Sulla Champions..."

I suoi maggiori successi sono arrivati con la maglia della Lokomotiv, il campionato del 2004 venne vinto sul più quotato CSKA grazie alle gesta di Dmitrij Syčëv e di mister Jurij Sëmin, nuovamente avversario dei bianconeri, che conosce molto bene. Il centrocampista russo Dinyar Bilyaletdinov, dopo l'esperienza con "i ferrovieri", decise di provare l'esperienza inglese nell'Everton - dal 2009 al 2012 - per poi rientrare successivamente in patria allo Spartak e proseguire la sua avventura nella prima lega nazionale. Attualmente senza squadra ma con una gran voglia di ricominciare, la nostra redazione lo ha contattato telefonicamente, in esclusiva, per parlare approfonditamente della partita di mercoledì sera tra Lokomotiv Mosca-Juventus e non solo:

Il Lokomotiv deve vincere per sperare di mantenere vive le speranze per qualificarsi al turno successivo. Pensi che questo sogno sia ancora possibile?

"Onestamente, penso che sarà molto difficile vincere in casa. La squadra dovrà giocare solo per la vittoria, dovrà fare una partita d'attacco in modo da mettere in difficoltà la Juventus in maniera consistente. Non ci sono i favori del pronostico, ma nel calcio esiste sempre una possibilità".

A Torino, la Juventus ha davvero faticato per ottenere i tre punti. Pensi che il Lokomotiv ripeterà la stessa partita di due settimane fa?

"La squadra non sarà impegnata a difendere così profondamente come ha fatto a Torino, a Mosca il Lokomotiv cerca sempre di giocar bene. Più che altro, c'è da mettere in risalto che mister Sëmin non avrà a disposizione molti giocatori offensivi e questo potrebbe essere un problema".

A proposito di Juventus, la squadra allenata da Sarri domina ormai da tanti anni in Italia. Segui la Serie A?

"In Russia, la Juventus è diventata molto seguita dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo. Diciamo che la Serie A italiana, negli ultimi anni, è stata molto noiosa da seguire (sorride ndr)".

Serie A noiosa perché è da otto anni che finisce sempre nella stessa maniera, ma la rincorsa alla Champions è interessante. Secondo te, la Juve potrebbe riuscire a vincere questa benedetta coppa?

"Qualsiasi squadra che raggiunge i quarti di finale ed entra a far parte delle migliori otto d'Europa può vincere la Champions League. Sono sicuro che la Juventus, nel caso in cui dovesse riuscire a qualificarsi per quella fase, può riuscirci".

Come ex centrocampista, il miglior giocatore del centrocampo della Juventus chiamato Miralem Pjanic? Cosa ne pensi?

"Non mi sento di rispondere a pieno a questa domanda. Pjanic fa molto bene il suo lavoro, ma non lo definirei il migliore".

Chi fa più paura: Dybala che ha capovolto la situazione all'andata o Cristiano Ronaldo che cerca la sua vittima numero 34 in Champions?

"Vorrei che entrambi non giocassero questo match. Chiedo troppo? (sorride ndr)".

Si ringrazia Dinyar Bilyaletdinov per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.