ESCLUSIVA TJ - Claudio Pasqualin: "Icardi alla Juve sarebbe grossa operazione, ma tempi lunghi. De Ligt colpo Champions. Su Higuain, Dybala e Buffon..."

15.07.2019 18:55 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Raffaella Bon
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA TJ - Claudio Pasqualin: "Icardi alla Juve sarebbe grossa operazione, ma tempi lunghi. De Ligt colpo Champions. Su Higuain, Dybala e Buffon..."

L'avvocato e procuratore Claudio Pasqualin ha detto la sua sul mercato della Juventus ai microfoni di Tuttojuve.com.

La Juventus è in agguato per Icardi. Pensa che l'operazione si possa concretizzare?
"E' un'ipotesi che non si esclude a priori, ma deve maturare. Ha bisogno di tempi lunghi per certi meccanismi. Nel calcio se ne sono viste tante, ma sarebbe un'operazione grossa. Certo che con Ronaldo in squadra che si candida per giocare titolare come centravanti, non so quanto possa essere divertente per Icardi partire dalla panchina. Bisogna anche considerare che chi porta a casa Icardi, porta a casa tutto, anche il sistema social della moglie procuratrice. Per questo sono molto perplesso, non vedo due stili conciliabili. E' anche vero che la Juve ti cambia anche. E' difficile, ma non impossibile perchè lì vincere è l'unica cosa che conta".

Intanto sta per arrivare de Ligt...
"E' un investimento garantito, azzeccato ed oculato. E' un giocatore su cui investire. La Juve  lo porta a casa nell'invidia delle squadre europee. E' un elemento importantissimo per la Champions League".

Higuain andrà via?
"Fare il centravanti di riserva non è facile. Petrachi, direttore Roma, lo ha paragonato a Batistuta. E nel 2000, quando Sensi porto a casa Batistuta, vinse lo scudetto. Per Higuain  andare a Roma sarebbe importante visto il campionato non felice al Chelsea"-

Come vede il futuro di Dybala?
"E' un giocatore da Juve, per me è da tenere, non credo sarà ceduto".

La Juve si è assicurata un rinforzo importante anche a livello di spogliatoio: Gigi Buffon.
"Sicuramente è un dato positivo, ha grande esperienza e classe  La Juve in quel momento non gli rinnovava contratto, per loro non era titolare Juve. Lui ha pensato di fare un campionato con il Paris Saint-Germain e ora, ragionando, si sono trovati. Diciamo che per me è un ruolo più che dirigenziale che da giocatore".