DEL NERI A SKY: "BENE LA SQUADRA PER 90 MINUTI. DEL PIERO FUORI? ERA STANCO, NON CI SONO PROBLEMI CON LUI"

Il tecnico juventino commenta l'amaro pareggio del Manuzzi.
12.03.2011 23:10 di Alessandro Vignati   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
DEL NERI  A SKY: "BENE LA SQUADRA PER 90 MINUTI. DEL PIERO FUORI? ERA STANCO, NON CI SONO PROBLEMI CON LUI"

Intervistato nel post-match di Sky Gigi Delneri ha commentato la brutta rimonta subita dal Cesena da 2-0 a 2-2 in terra romagnola. Una gara iniziata benissimo per la Juventus ma poi compromessa da clamorose disattenzioni difensive e dall'ennesima espulsione rimediata in stagione, questa volta per un'ingenuità di Motta: "La squadra ha giocato una buona partita per novanta minuti, per quasi sessanta in dieci. Ho visto la squadra spigliata, capace di creare occasioni e rischiare anche qualcosa. E' normale quando schieri ragazzi ventenni come Traorè, il secondo tempo abbiamo sofferto ma è giusto. Davanti Alex ha fatto una grande prova, con un po' di fortuna e attenzione si poteva vincere. Le differenze con Bologna e Lecce sono nette, proseguiamo per la nostra strada". Perchè è uscito Del Piero, fin li autore di una grande prova, con la Juve ancora in vantaggio? "Era stanco, ma il rapporto tra noi è franco e sappiamo noi come fare da qui a fine campionato. Lui sa la stima che ho verso di lui, sento tante chiacchiere ma il problema con Del Piero non sussiste proprio, anzi c'è stima. I fischi del pubblico? Applaudiranno più avanti". Sul tandem Matri-Del Piero e sulla formazione iniziale il tecnico friulano spiega: "E' la coppia con più qualità, ma con Traorè, Aquilani e Motta ce n'era tanta, abbiamo cambiato 4/11 rispetto a sabato. Ma la squadra migliorerà, oggi era difficile su questo campo e con questo avversario. Se l'occasione di Iaquinta va dentro alla fine staremmo qui a parlare di una vittoria". Chiosa su due episodi controversi a fine primo tempo, il rigore con ammozione a Buffon e l'espulsione per doppio giallo di Motta: "Su Buffon penso che l'ammonizione sia corretta, idem su Motta sul quale però non c'era la prima ammonizione a mio avviso. Per quanto riguarda sui falli dei portieri devono secondo me dire che se c'è fallo va fuori o meno, è una confusione totale come la regola del fuorigioco che complica sempre più il calcio".  Chiusura infine sulle sofferenze difensive emerse di nuovo in serata, ma Delneri glissa: "Mi sembra che anche gli altri tirino, il Brescia ieri ha tirato con l'Inter, penso sia impensabile pensare di non concedere nulla. Oggi giocavamo in difesa con giocatori che difettano di lettura in ripiegamento come Traorè, ma cresceranno. Oggi avevamo di fronte un Cesena in gran salute e che aveva poco da perdere, le due reti subite sono da situazioni di sofferenza e di calcio piazzato, due gol sporchi che raramente ci capitano".