ALLEGRI VUOLE I TRE PUNTI ANCHE SE SA CHE I FAVORI SONO ALTROVE

12.02.2024 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLEGRI VUOLE I TRE PUNTI ANCHE SE SA CHE I FAVORI SONO ALTROVE
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri non vuole lasciare la speranza di lottare con l'Inter, ma sa benissimo che la sfida con l'Udinese non può vedere altri risultati se non la vittoria. Il tecnico bianconero non vede scossoni dopo la sconfitta contro l'Inter, e vede un gruppo che ha lavorato bene come tutte le settimane, bisogna tornare alla vittoria perché nelle ultime due partite la Juventus ha fatto un punto, Allegri avverte: "Bisogna avere grande rispetto, perché è una squadra fisica e ha buoni giocatori. Lucca è cresciuto moltissimo e ha giocatori che hanno tiro e dribbling. Non è facile. Stiamo bene, perdere uno scontro diretto ci sta. A Milano abbiamo perso contro una squadra che sta facendo cose straordinarie, una partita non fa buttare via tutto il lavoro fatto in questi mesi, anzi è stata una partita dove abbiamo imparato molto".

Il tecnico bianconero sa che il futuro è sempre legato ai risultati, non fa previsioni: "Per quanto mi vedo sulla panchina della Juventus, innanzitutto vediamo di finire bene questa stagione, poi ho ancora un anno di contratto e poi noi dipendiamo dai risultati e dal lavoro che svolgiamo".

Non ci sarà Vlahovic che non ha niente di particolare, ha questo affaticamento sull'adduttore e settimana prossima dovrebbe essere a disposizione contro il Verona. Chiesa sta bene così come Yildiz e Milik. Tra Yildiz e Chiesa come giocherà uno. C'è grande interesse per Alcatraz, non ancora pronto per giocare dall'inizio, giocatore con buone qualità e potenzialità per migliorare che tornerà utile da qui alla fine della stagione.

Sul campionato sappiamo che l'Inter è favorita ed Allegri conferma: "Che l'Inter era la favorita non bisognava aspettare la partita contro la Roma. Abbiamo fatto 53 punti, noi dobbiamo tornare alla vittoria domani che è importante, ci allontaneremmo in modo importante dal quinto posto. Si tornerebbe alla vittoria ed è importante e torneremmo a -4 dall'Inter che è un altro dato di fatto. Facciamo il nostro percorso, l'Inter sta facendo cose straordinarie, nel 2024 credo abbia giocate 7 partite e vinte tutte. Noi dobbiamo fare un passo alla volta, domani cerchiamo di tornare alla vittoria. La vittoria dell'Inter deve farci essere ancora più motivati, vincendo allungheremmo sulla quinta in classifica e torneremmo a meno 4. Per giocare la Champions l'anno prossimo quella di domani è una partita molto importante.Rimpianti no, abbiamo fatto una buona partita. L'ho analizzata subito dopo il fischio finale: primo tempo equilibrato, c'è stata l'occasione di Dimarco, il gol di Thuram, poi noi abbiamo avuto l'occasione con Vlahovic. Nella ripresa si è spaccata la partita e abbiamo rischiato di subire gol e potevamo farne noi, abbiamo avuto qualche occasione favorevole. In questo momento c'è la squadra più forte in testa al campionato. Non lo dico ora, è favorita dall'inizio e lo sarà fino alla fine. Noi, però, dobbiamo fare il nostro percorso, dobbiamo tornare a vincere domani perché abbiamo fatto solo un punto nelle ultime due partite. Ho usato la parola crisi come metafora, abbiamo fatto due partite e un punto e su quello bisogna lavorare. Bisogna affrontare l'Udinese con grande rispetto che è una squadra che ha meno punti rispetto a quelli che potrebbe avere  anche per lo svolgimento delle partite".

La Juventus stasera vuole tenere viva la serie a, almeno per un po', quindi deve vincere.

Clicca qui; Segui Massimo su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve