ALLEGRI IN CONFERENZA STAMPA: "Domani bisogna battere l'Udinese, Kean convocato, sugli infortuni..."

14.10.2016 12:07 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
ALLEGRI IN CONFERENZA STAMPA: "Domani bisogna battere l'Udinese, Kean convocato, sugli infortuni..."

Massimiliano Allegri sta parlando in conferenza stampa a Vinovo, tuttojuve ha riportato integralmente le sue parole

Si ritorna a giocare dopo la pausa per le Nazionali. Come stanno i giocatori? Gli infortunati? Chi recupera? "Al momento non siamo messi male a livello di infortuni, l'anno scorso stavamo peggio. Il problema oggi è quello dei fusi orari da smaltire, le ore di volo per rientrare.. L'anno scorso stavamo messi peggio. Il problema per domani, lo ripeto, sono le ore di volo fatte per tornare dalle Nazionali, chi ne fatte dieci, chi sedici: domani è la prima partita di un mese importante dove abbiamo due scontri diretti con Milan e Napoli oltre alla doppia sfida con il Lione. Domani bisogna battere l'Udinese perchè ci permettere di rubacchiuare dei punti in caso di vittoria a Roma, Napoli o entrambi, detto questo sugli infortunati, domani fuori Pjaca non a disposizione, Rugani ed Asamoah, altri tutti a disposizione. Marchisio ha fatto una buona partitella, 45 minuti, parlerò con lui, con i dottori, una buona gara i pericoli sono dietro l'angolo, ci possono essere pericoli con problemi muscolari,non tanto per giocare dall'inizio, ma averlo a disposizione, l'ideale sarebbe dargli spazio durante le partite,  ma dipende come vanno le partite, poi gli altri tutti a disposizione".

Cosa potrebbe dare Marchisio? Un giocatore importante in più a disposizione, Claudio è stato per tanti anni. uno dei giocatori più importanti e lo sarà per i prossimi anni, io uso sempre la prudenza in questi casi, quando uno rientra da un infortunio al crociato bisogna stare cauti ed attenti, gestire al meglio il minutaggio, le partite, si guarisce da un ginocchio ma dopo sei mesi di inattività, possono subentrare altre problematiche, ci vuole calma, non si può pensare che Claudio quando rientrerà da titolare,  possa avere un rendimento costante, a volte quando rientri fai bene le prime due o tre  poi hai un problema e un rimbalzo fisico".

Come stanno i giocatori sudamericani, non ci sono più quelli di una volta? E in generale, come ha ritrovato i suoi dopo le partite con le Nazionali? Per i Sudamericani non so chi arrivava in ritardo, anche Vidal arrivava in orario. Non so chi arrivava in ritardo, alcuni sono arrivati ieri, dopo diciotto ore di volo alcuni sono andati all'Ippodromo al posto di Vinovo, devo valutare oggi, dopo abbiamo la gara di Lione. Le Nazionali hanno portato bene, alcuni hanno vinto, Mandzukic ha fatto bene, altri no. Dobbiamo rientrare nella nostra stagione, la prima partita dopo la sosta è difficile, vanno in giro per il mondo, ma bisogna essere bravi a riportarli nella partita di domani".

Nella sua intervista al Corriere dice che ha fatto il Terzino in passato? Non ero buono a fare il terzino, dieci minuto, più avanti ne facevo meno. Cuadrado può fare la mezzala, il terzo d'attacco, l'ho provato a Zagabria. Sturaro può fare l'esterno, non sono qui per inventare, alcuni giocatori li si può spostare in base alle caratteristiche, alcuni non hanno la posizione chiara del futuro, sono processi da portare avanti.Esempio, Lemina diventerà un centrale, in questo momento fa meglio da mezzala che davanti alla difesa, questioen di tempo, ha 23 anni è giovane, era abituato a giocare con il centrocampo a due con il Marsiglia, a tre, si trova meglio a fare la mezzala rispetto a regista, ha però fatto buone partite.

Kean? Ragazzo bravetto, ha sedici anni, con Pjaca fuori, portato con la prima squadra, con soli tre attacanti, va portato con la prima squadra, può crescere, ha buone qualità, non è il solo, ha altre qualità, c'è anche un altro qualità è un 2000, si chiama....Ca....con i nomi faccio fatica, spero per lui che possa fare bene.

Hai parlato di ore fuso, Dybala e Higuain, sono reduci da superlavoro, chi gioca? Cambiare qualcosa no, uno dei due gioca per forza, ne ho tre, Kean dall'inizio mi sembra azzardato ma vediamo, vediamo le condizioni di oggi, guardo l'allenamento e come recuperano.

In difesa pronto anche Benatia? Può giocare dall'inizio, ha fatto un buon allenamento, lo vedrò oggi, l'unico che rientra oggi, è Bonucci, ho Benatia, Barzagli e Chiellini, Evrà èuò fare il centrale, Lichtsteiner anche, possiamo anche giocare a quattro, vedremo l'allenamento.


Cosa pensi di Buffon, Marotta lo ha difeso, dicendo che non accetta critiche? E' una bestemmia criticare Buffon dopo un errore che ha fatto di piede, lui fa il portiere dovrebbe parare con le mani, ha fatto 3,4,5 errori, Buffon si difende da solo, parlano i fatti, quello che ha fatto in venti anni, ha fatto un errore tecnico di piede, lo fanno gli attaccanti, lo può fare anche il portiere.


Mercato chiuso prima? Il mercato che dura sessanta giorni, su dieci trasferimenti, i primi i dieci giorni, gli altri gli ultimi giorni di agosto, se è così i giocatori partano con una rosa, che non giocano chiamano i procuratori e poi le società, se cambiamo le date, i giocatori o si rimboccano le maniche o si mettono buoni e si mettono da una parte. Se poi giochi dopo le prime due gare di campionato sembra che dai la possibilità di rimediare, alla fine meglio che le società le facciano prima. Io sono fortunato perchè sono alla Juve, altri colleghi vanno a letto con dei giocatori e la mattina ne trovano altri diversi dalla sera prima. Ci sono cose da fare e migliorare.

A gennaio il mercato è semplice, quelli bravi li fanno il 5 gennaio, il mercato, gli altri, che arrivano a fine gennaio, il trentuno, non capisco che senso abbia il giocatore che arriva a fine gennaio perchè il campionato poi finisce a maggio ma si mettono in forma a marzo, non capisco che senso abbia. Magari non bisogna chiudere al 15 luglio, ma magari al trenta luglio, si può arrivare al venti luglio, si aiutano anche i giocatori e gli allenatori, così capisci le necessità che hai nella squadra.

Napoli-Roma, la guarderete? Come si gestisce questa gara con l'Udinese con dopo il Lione? Gara con l'Udinese non è semplice, è una buona squadra, un buon allenatore cambiato, Delneri ottimo allenatore senza togliere nulla a Iachini, dobbiamo vincere, dobbiamo calarci nella parte con umilità e saper portare a casa i tre punti. La gara di pomeriggio, siamo solo all'inizio, comunque vada restiamo in testa alla classifica, seconda cosa, dobbiamo pensare a vincere, vincendo noi, i punti comunque a qualcuno li rubiamo, altra cosa su cui pensare, dobbiamo giocare domani una grande partita a livello caratteriale e tecnico, ci vuole una grande spinta dei tifosi perchè la prima in vista di 7 gare.

Le due gare dell'Italia (domanda di tuttojuve) ? L'Italia con la Spagna ha fatto una buona partita, l'Italia ha rischiato anche di vincere, finendo bene, le partite durano 95 minuti, la gara ha rischiato anche di vincere, quando dico che le gare durano 95 minuti è un esempio. Con la Macedonia non è mai semplice vincere, una vittoria in rimonta importante per il proseguo, il mondiale grande obiettivo della Nazionale, sono contento, se la Nazionale va bene tutto il sistema va meglio.

Infortuni di Milik e Montolivo quanto incidono nella corsa scudetto? La corsa scudetto è lunga faccio gli auguri a Milik e Montolivo, soprattutto a lui che è stato molto sfortunato in questi anni con gli infortuni, con la frattura del perone e del crociato, spero che possa tornare a breve in campo,. Dobbiamo per il campionato, bisogna vedere le partite, fare un tot di vittorie, ogni vittoria ne manca una in meno per vincere.

Scudetto corsa lunga, aver punti adesso, il vantaggio qual è, ti aspettavi un avvio più complicato? Io ho cercato sempre di gestirli i giocatori, sia con un punto in meno che dieci punti, abbiamo avuto un inizio difficile, con Lazio, Fiorentina, Sassuolo ed Inter ora dobbiamo proseguire, dobbiamo andare avanti per gradi, dobbiamo vincere domani e poi a Lione, gara importante, visto l'andamento del girone, dovrebbe dovrebbe essere una corsa a tre, ne passano due e ora è uno scontro diretto tra andata e ritorno con il Lione, dobbiamo essere bravi a preparare martedì ma più bravi anche domani, perchè la gara più vicina è quella più importante.