A MENTE FREDDA – Ronaldo scossa per la rimonta. Ora continuità. Fagioli promosso da Pirlo

23.02.2021 13:00 di Quintiliano Giampietro   Vedi letture
 A MENTE FREDDA – Ronaldo scossa per la rimonta. Ora continuità. Fagioli promosso da Pirlo
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Nei momenti di difficoltà serve l'aiuto del fuoriclasse. Ronaldo risponde presente e con la sua doppietta piega il Crotone, permette alla Juve di approdare al terzo posto e scavalca Lukaku in vetta alla classifica dei cannonieri con 18 reti in 19 presenze. Niente male per un 36enne spesso dato per finito, o quasi. Contro i calabresi vittoria senza discussione, ma si vedono i soliti difetti di distrazione e imprecisione sotto porta, lo stesso Cr7 fallisce almeno altre due facili occasioni da gol. Comunque sia, l'operazione rimonta è ripartita dopo lo stop di Napoli, ora serve continuità, spesso mancata in questa stagione contrassegnata da alti e bassi. Il Milan dista 4 punti, 8 la vetta interista, ma i bianconeri devono recuperare la sfida contro il Napoli, il 17 marzo se i partenopei usciranno dall'Europa League. Chi aveva celebrato il funerale di Madama dovrà fare marcia indietro, come spesso accade. “Siamo ancora lì. Dobbiamo fare punti e non pensare all'Inter”, il monito di Pirlo. Verona, Spezia, Lazio, Cagliari e Benevento le prossime tappe. Per continuare a rincorrere il decimo scudetto consecutivo basta passi falsi. 

Nella serata di Ronaldo c'è gloria anche per McKennie, abile nel mettere a segno il terzo gol, quarto in campionato. Un centrocampista così prolifico mancava da qualche anno. Se Cr7 deve essere dà esempio per i più giovani, chi lo sta seguendo alla lettera è Chiesa. Insieme a Danilo, l'esterno è il giocatore più in forma e ormai perno inamovibile nello scacchiere di Pirlo. Dopo la rete con cui tiene in vita la Juve in Europa, l'ex Fiorentina sforna un'altra prestazione di livello, mix di grinta, corsa e assist. Anche i più scettici dovranno ricredersi sulle sue qualità e soprattutto sulla possibilità che potesse o meno indossare una maglia pesante come quella bianconera. Esame ampiamente superato.

In questo senso continua a fare passi importanti Fagioli. Per il ventenne centrocampista notte da incorniciare per la prima apparizione nel massimo campionato, festeggiata con un post sul suo profilo Intagram: “2 febbraio. Emozione unica. Esordio in Serie A con la maglia più bella che c'è”. Poco più di venti minuti per confermare quanto di buono ha fatto vedere al debutto assoluto contro la Spal in Coppa Italia. Per lui la promozione di Pirlo: “Nicolò è entrato con buona personalità. Lui ha il calcio nella testa, può essere impiegato in diversi ruoli. Sa fare benissimo il regista, ha i tempi di gioco, si posiziona bene nella ricezione e guarda in avanti”. In attesa di conferme e senza fare voli pindarici, fidiamoci di chi in quel ruolo è stato fuoriclasse.