Caputi a RBN: “Su Allegri non avevo dubbi. Juve-Napoli attenzione al Var. Vlahovic? Ecco il limite”

06.12.2023 11:00 di Quintiliano Giampietro   vedi letture
Caputi a RBN: “Su Allegri non avevo dubbi. Juve-Napoli attenzione al Var. Vlahovic? Ecco il limite”
TuttoJuve.com

"Massimo Caputi ( Giornalista )" ospite a Fuori di Juve.

Tra due giorni sarà di nuovo campionato e i bianconeri ospiteranno il Napoli. Dopo le polemiche arbitrali nella sfida tra partenopei e Inter ci sono timori in vista del match di venerdì, storicamente sentito. Vlahovic cerca il riscatto dopo la prova opaca di Monza. Ormai il gruppo pensa allo scudetto, come ha rivelato Rabiot. In chiave mercato De Paul, Samardzic e Zielinski tra i nomi in lizza per il centrocampo, Iling Junior, Yildiz e Soulè piacciono in Premiere League e non solo. In ESCLUSIVA a Fuori di Juve il giornalista Massimo Caputi.

Il secondo posto della Juve, staccata di soli due punti dall'Inter, è una rivincita per chi ha sempre difeso Allegri come Caputi: “Da sempre dico che Allegri è un top allenatore e lo sta dimostrando. Rosa di qualità, scelte in attacco, ma anche diversi infortunati e le due assenze a centrocampo per i motivi noti, quindi il tecnico ha grandi meriti. Non voglio fare polemica con gli esteti del calcio, ma vedo allenatori che fanno tanto possesso, fanno giocare bene le loro squadre, ma alla fine tiri in porta zero. Magari le partite di un certo livello possiamo ammirarle in Premiere League, tra squadre che attaccano e sono alla perenne ricerca del gol. Quindi per il secondo posto, Allegri ha grandi meriti, come del resto i giocatori che hanno accettato la sua filosofia calcistica. La squadra è solida, compatta, orgogliosa, con grande voglia di segnare. Senza la rabbia agonistica, la partita di Monza non sarebbe stata vinta. Allegri con questa rosa sta ottenendo il massimo, la cosa da valutare in ogni allenatore è proprio questa. La Juve ha avuto diversi infortuni, sul fronte del mercato non ha potuto operare come avrebbe voluto e due giocatori sono fuori per i noti motivi”.

Nel podcast l'intervento integrale