Ferencvaros-Juventus 1-4, le pagelle dei bianconeri: Morata solita certezza, Ramsey si ferma ancora. Con Bonucci e Chiellini non si passa

04.11.2020 23:10 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Ferencvaros-Juventus 1-4, le pagelle dei bianconeri: Morata solita certezza, Ramsey si ferma ancora. Con Bonucci e Chiellini non si passa
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

Szczesny 5.5: Primo tempo da spettatore non pagante alla Puskas Arena, così come per gran parte della ripresa. Non impeccabile in occasione del gol messo a segno dagli ungheresi nel finale.

Bonucci 6.5: Da un suo rasoterra nasce l’azione che porta al vantaggio bianconero. In difesa concede poco e niente, anche se lo aiuta la qualità non eccelsa degli avversari.

Chiellini 6.5: Il capitano bianconero fa sentire subito il suo valore aggiunto in termini di esperienza. Concede poco e niente ai terminali offensivi avversari, solita certezza in tandem con Bonucci.

Danilo 5.5: Prestazione in chiaroscuro per il laterale brasiliano, che si fa vedere poco in avanti e regala qualche svarione di troppo in fase difensiva, sebbene gli avversari non creino mai dei reali problemi.

Cuadrado 6.5: Il migliore dei suoi in avvio di gara, dal suo piede nascono le occasioni migliori, compreso il gol che sblocca la gara. È tra i più propositivi, anche se cala un po’ alla distanza. Dal 77’ Bernardeschi s.v.

Arthur 5,5: Il brasiliano appare in crescita rispetto alle ultime uscite, sebbene anche a lui continui a mancare l’acuto soprattutto in fase di impostazione. Viene sostituito all’intervallo. Dal 46’ Bentancur 6.5: Buon impatto sulla partita da parte dell’uruguaiano. Con lui il centrocampo appare subito molto più di sostanza.

Rabiot 6.5: Il francese ex PSG si rende protagonista di una buona gara in fase di interdizione. La sensazione è che questa posizione in tandem con Arthur sia quella in cui può rendere meglio. Il migliore stasera in mezzo al campo.

Chiesa 6: Appare più inserito negli schemi bianconeri rispetto alle prime uscite, ma continua a dare sempre la sensazione di una frenesia eccessiva che lo porta a mancare in precisione. Dal 77’ Frabotta s.v.

Ramsey 5.5: Tanto lavoro in fase di non possesso, ma a differenza dei compagni di reparto sembra faticare a trovare il giusto posizionamento in mezzo al campo. I soliti guai fisici lo costringono ad abbandonare il campo in avvio di ripresa. Dal 54’ McKennie 6: Mette ordine in mezzo al campo e dà un grosso apporto in fase di copertura.

Morata 7.5: È di gran lunga il più in forma dei suoi e lo dimostra anche stasera, sbloccando la gara alla prima vera occasione avuta. Nella ripresa regala anche il bis, firmando il suo quarto gol in queste prime tre gare in Champions League. Dal 72’ Dybala 6.5: Serviva il suo ritorno al gol ed è arrivato. Entra in campo, fallisce un’occasione ma poi finalmente si sblocca, realizzando la sua prima rete stagionale.

Cristiano Ronaldo 6: L’intesa con Morata cresce gara dopo gara. Il portoghese sembra ancora lontano dalla sua condizione migliore, come dimostrano un paio di occasioni in cui si fa anticipare con un po’ troppa facilità dalla difesa avversaria. Anche in avvio di ripresa commette un errore sotto porta non da lui, ma porta a casa comunque un assist.

-----

Pirlo 7: Un passo in avanti rispetto alle ultime uscite, soprattutto quella contro il Barcellona. Centrocampo non impeccabile nel primo tempo, ma è bravo a correggersi in corsa inserendo Bentancur e McKennie. E quando il gioco si fa duro ci pensa Morata a togliergli le castagne dal fuoco.