TJ - La Juve osserva il fratello di Bellingham, lo scout Fratini: "Sulle orme di Jude, è seguito da altri top club italiani. Vi descrivo le sue caratteristiche"

15.03.2024 18:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
TJ - La Juve osserva il fratello di Bellingham, lo scout Fratini: "Sulle orme di Jude, è seguito da altri top club italiani. Vi descrivo le sue caratteristiche"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Non solo il giovane Charlie Patino (20), ma gli scout Juve hanno osservato altri centrocampisti nei viaggi in Gran Bretagna dell'ultimo periodo. Uno su tutti, come vi può rivelare TuttoJuve.com, è Jobe Bellingham (fratello del più noto Jude) che ben sta impressionando nella Championship inglese. La nostra redazione, per avere le idee un po' più chiare, ha contattato nel giorno del suo 51esimo compleanno (ci uniamo agli auguri) il talent scout che è stato premiato come migliore nel suo ruolo nel 2022 e nel 2023, Michele Fratini, per avere una sua considerazione in merito: "Sì, posso confermare che la Juventus lo ha seguito in Inghilterra insieme a Patino e ad altri profili - ci rivela in esclusiva -. E' sul taccuino delle grandi società europee, in Italia oltre ai bianconeri ci sono Inter e Milan. E' molto chiacchierato per la fratellanza importante, ma altrettanto per le sue grandi doti che andrò a descrivervi.

Conosciamo molto bene suo fratello Jude, classe 2003, centrocampista universale e dalle movenze uniche, che è ormai un super campione affermato del Real Madrid. Qui invece parliamo di Jobe, di due anni più piccolo, cresciuto nel Birningham e ora in forza al Sunderland, che gioca nel suo stesso ruolo. Il suo piede preferito è il destro, calcia benissimo e può far male da qualsiasi distanza. Può fare anche il trequartista, ha un fisico importante, le leve lunghe, ed è il più moderno dei box to box in grado sia di intercettare palla e sia di ripartire con la stessa bravura. Nonostante abbia solo 19 anni, non è più da considerare una promessa. Presto lo vedremo in una grande", il suo commento finale.