ESCLUSIVA TJ - Mohamed Sissoko: "Juve cattiva, con Depay diventa un super club. Rabiot? In Premier per esprimere le sue qualità. Su Bremer e Vlahović..."

17.08.2022 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Mohamed Sissoko: "Juve cattiva, con Depay diventa un super club. Rabiot? In Premier per esprimere le sue qualità. Su Bremer e Vlahović..."
TuttoJuve.com
© foto di Alberto Fornasari

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex centrocampista bianconero dal 2008 al 2011, Mohamed Sissoko, per parlare approfonditamente dell'esordio dei bianconeri e non solo:

Vittoria e tre punti con il Sassuolo: ti ha convinto la Juve?

"Sì, mi è piaciuta molto. Ha un po' sofferto, ma è normale, anche perché nel calcio non esistono le partite facili da vincere. Sono rimasto colpito da Bremer, è stato un muro invalicabile per gli avversari. Lui è il vero erede di Chiellini. Di Maria? Ha giocato un match sontuoso, è stato uno spettacolo vederlo disegnare calcio. Sarà un giocatore molto importante per questo club".

Quanto potrebbe esser già pesante l'assenza di Di Maria che resterà fermo ai box almeno per i prossimi dieci giorni?

"L'assenza sarà senz'altro pesante, è molto difficile gestire una situazione in cui non vede subito in campo due campionissimi come Pogba e Di Maria. Dobbiamo essere fiduciosi, la speranza è di rivederlo tornare presto al suo posto".

Ritornando sul match, che idea ti sei fatto di questa squadra?

"Ho visto una Juve cattiva, cinica e vogliosa di concretizzare le occasioni create. La squadra deve riscattare un'annata precedente non all'altezza delle aspettative, per me i giocatori vogliono dimostrare di essere i migliori d'Italia. La Juve deve tornare lì dove è sempre stata".

Juve, a tuo parere, favorita per vincere il campionato?

"Spero sempre, come tifoso, di vederla vincere. Però c'è da dire una cosa: la Serie A, quest'anno, è il campionato più equilibrato d'Europa. Ci sono tante squadre forti e che si sono rinforzate in egual modo, per cui ci sarà veramente tanta competizione. Sono sicuro di questo".

Come lo hai visto Vlahović?

"Ha giocato un ottimo match, ha due gol e voleva a tutti i costi fare il terzo. Insieme ad Osimhen, è l'attaccante più forte che c'è in Italia. Zakaria? E' un po' fuori condizione, ma tra 5/6 partite sarà tra quelli che domineranno la scena. Sarà un giocatore molto importante per questi colori".

La Juventus è molto vicina all'acquisto di Paredes, ma la trattativa è collegata a doppio filo con quella dell'uscita di Rabiot al Manchester United. Ci guadagna o ci perde?

"Sono due profili un po' diversi, perché Rabiot è un box to box e Paredes è un regista e un costruttore di gioco. Sarebbe un buon acquisto per la Juventus, al contrario sarei un po' deluso per la cessione di Adrien. Significherebbe che non è riuscito a dimostrare tutte le sue qualità alla Juve".

La Premier League sarebbe il campionato ideale per Rabiot?

"Sì, sarebbe il campionato perfetto in cui esprimere le sue qualità. E la Premier è uno dei migliori palcoscenici al mondo".

Un aggettivo per Memphis Depay?

"Fenomeno. E' un top player assoluto, lo aspetto alla Juve. Se dovesse arrivare in Italia, un consiglio per i rivali: attenzione, tenete gli occhi bene aperti. Perché la Juve diventerebbe un super club".

Quindi, nel caso in cui dovesse arrivare l'olandese, come la disegniamo questa Juve?

"Questo è il compito dell'allenatore, io voglio solo vedere e tifare per questi colori. La Juve, sicuramente, sarebbe la seria candidata a vincere il titolo".

Si ringrazia Mohamed Sissoko per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.