ESCLUSIVA TJ - Massimiliano Mirabelli: "Locatelli il top per rendere il centrocampo Juve il più forte d'Italia, per me non aveva prezzo. Donnarumma? Avrei scommesso sui bianconeri. Su Kessie..."

23.06.2021 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Massimiliano Mirabelli: "Locatelli il top per rendere il centrocampo Juve il più forte d'Italia, per me non aveva prezzo. Donnarumma? Avrei scommesso sui bianconeri. Su Kessie..."
TuttoJuve.com

"Se mi chiami per Locatelli, devi aver preparato le domande giuste. Sappi che per me è sempre stato incedibile, poi come sono andato via lo hanno regalato". Non se ne capacita ancora, a distanza di anni, l'ex direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com ha espresso la sua opinione sul suo ex pupillo:

Prima di riprendere il discorso iniziale, che ne pensi del fatto che Locatelli possa trasferirsi alla Juventus?

"E' uno dei migliori centrocampisti d'Europa, penso che sarebbe all'altezza di un top club come la Juventus. Anche al Milan aveva già dimostrato il suo talento, in più le sue caratteristiche peculiari come la fisicità e la visione di gioco non le trovi in tutti i giocatori. Manuel tenta sempre la giocata verticale, lì si capisce la personalità di un ragazzo che ha l'ambizione di voler essere uno dei migliori del suo ruolo. Ha tutto per far bene in bianconero".

Il centrocampo bianconero, in effetti, quest'anno ha viaggiato molto più in orizzontale che in verticale.

"Ecco perché sarebbe perfetto per la Juve, sono convinto che Manuel potrà crescere ancora di più. Mi auguro solo di tenercelo ben stretto in Italia, perché è un calciatore che potrebbe ambire a squadre importantissime in ambito europeo. Verratti, ahimé, è stato un esempio negativo".

Quindi come si disegnerebbe il nuovo centrocampo con lui?

"I giocatori che sanno giocare a calcio si trovano a meraviglia con Allegri, per cui sono sicuro che le sue qualità verrebbero ancora più esaltate. Il nuovo tecnico non farà il bene solo della Juve, ma anche di chi vorrà acquistare. La Juve si è riposata per una stagione ed ora vorrà tornare a fare sul serio, credo che Locatelli riuscirebbe ad elevare il centrocampo e a farlo diventare nuovamente il migliore d'Italia".

Prima mi hai accennato a Locatelli, chi erano i club interessati? Anche la Juve era interessata?

"No, dalla Juve non mi sono mai arrivate proposte. Carnevali, invece, si era già interessato al ragazzo, ma per me non aveva prezzo e rimandai al mittente tutte le richieste per lui. Noi stavamo costruendo una squadra giovane, giocatori come lui, Donnarumma e Calabria dovevano essere lo zoccolo duro del futuro. E neanche dieci giorni dal mio addio al Milan, la nuova dirigenza lo aveva ceduto per pochi spiccioli al Sassuolo".

Ti ha stupito che Gigio Donnarumma si sia trasferito al Psg e non alla Juventus?

"Mi è dispiaciuto vederlo fuori dal Milan, sarebbe stato bello vederlo terminare la sua storia bellissima in rossonero. Sono rimasto stupito nel sapere che sarebbe andato al Psg, l'euro lo avrei scommesso sulla Juve. Sono sincero".

Potrebbe aver scelto Parigi invece di Torino per il mugugnare dei tifosi del Milan?

"No, non credo. Le scelte le fa un altro, non lui".

Dopo Donnarumma e Calhanoglu, il Milan potrebbe perdere a zero anche Kessie che di recente è stato accostato alla Juve. Che ne pensi?

"Franck è un giocatore che può servire a tutte le squadre top europee, è un qualcosa di incredibile. Giocatori come Kessie, Calhanoglu, Locatelli, Donnarumma e André Silva potevano indossare la stessa maglia, e qui aumenta il mio rimpianto. Il Milan sembra essersi specializzato nei rinnovi last minute, ognuno ha la propria strategia di fare questo tipo di lavoro. Se dovesse andare a zero, sarà il più appetito in Europa. Vedremo chi sarà il più sveglio a prenderlo, per me è l'affare del secolo".

Si ringrazia Massimiliano Mirabelli per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.