ESCLUSIVA TJ - Marco Olivieri: "Annata positiva, vi racconto perché ho scelto Empoli. Juve? L'esperienza mi è servita molto, è il sogno di ogni ragazzo"

11.05.2021 20:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Marco Olivieri: "Annata positiva, vi racconto perché ho scelto Empoli. Juve? L'esperienza mi è servita molto, è il sogno di ogni ragazzo"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Nella strepitosa promozione dell'Empoli, c'è anche lo zampino di Marco Olivieri. Il ventunenne di Fermo aveva già respirato l'aria dei professionisti con l'U23 bianconera, ma il ritorno in Toscana è stato importante per la crescita a livello professionale e di esperienza. La nostra redazione lo ha contattato telefonicamente, in esclusiva, per parlare della sua annata e non solo:

Empoli 2.0, dopo aver trascorso parte dell'adolescenza tra il 2014 e il 2017 sei ritornato qui tra i professionisti. Che cosa puoi raccontare di questa esperienza?

"Sono molto contento di questa annata, è stata molto difficile ma siamo stati bravi a stare in testa dall'inizio fino alla fine. La promozione è meritata".

Come mai in estate hai scelto proprio Empoli?

"Quando ero in ritiro a Torino, ho ricevuto una telefonata da parte del presidente Corsi e le sue parole mi hanno subito convinto. D'altronde conoscevo molto bene questo ambiente, per cui fin da subito ho capito che questa era la scelta giusta da fare".

Sei molto giovane, ma hai già avuto modo di allenarti con i campioni della Juventus ed hai accumulato presenze in A e in Champions con quella maglia. Che cosa più ti è servito in questa esperienza?

"Sicuramente l'esperienza accumulata lo scorso anno mi è servita molto, è stato indescrivibile far parte di un gruppo di campioni come quello della Juventus. Penso sia il sogno di ragazzo, qui ad Empoli ho avuto modo di mettermi in mostra e, per quanto mi riguarda, l'annata è stata positiva".

C'è un attaccante a cui ti ispiri in generale o per le caratteristiche che possiedi in campo?

"Non mi ispiro a nessun calciatore, penso solo a migliorare anno dopo anno e fare il meglio possibile".

Dei gol che hai realizzato in campionato, quale è stato il più bello e il più difficile?

"Quello più bello è stato al Cittadella da fuori area, quello più difficile invece è stato nella sfida vinta per 3-0 a Reggio Calabria. La squadra arrivava da cinque pari di fila e quel gol è risultato poi importante per invertire quel trend negativo".

Come ti sei trovato all'interno degli schemi tattici di mister Dionisi?

"Mi sono trovato molto bene negli schemi del mister come seconda punta, anche se a me piace partire da sinistra come esterno. Penso che sia stato molto bravo a cercare il meglio in ognuno di noi".

Si ringraziano Marco Olivieri e l'ufficio stampa della società Empoli Calcio, nella persona di Luca Casamonti, per la realizzazione di questa intervista.