ESCLUSIVA TJ - Ivano Bordon su Buffon: "Se se la sente può ancora giocare, così come Chiellini. Pirlo? Troppo facile dare tutte le colpe a lui"

31.03.2021 15:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Ivano Bordon su Buffon: "Se se la sente può ancora giocare, così come Chiellini. Pirlo? Troppo facile dare tutte le colpe a lui"
TuttoJuve.com

Riguardo al futuro di Gianluigi Buffon e all'attualità in orbita bianconera, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Ivano Bordon, preparatore dei portieri della Juventus tra il 2001 e il 2004, nonchè della Nazionale Italiana (2004-2006).

Quale consiglio si sentirebbe di dare al suo ex "allievo", Buffon?

"Gigi non ha bisogno di nessun consiglio. Io dico solo che se se la sente, può continuare tranquillamente a giocare. Se sente ancora di essere utile, fa bene ad avere questa prospettiva".

Anche lontano dalla Juventus?

"E' una decisione che spetta a lui. Ma poi stiamo parlando di un grandissimo: ha l'esperienza e l'intelligente da capire da solo che cosa fare".

In caso decidesse di smettere, in quale ruolo lo vedrebbe meglio?

"Da dirigente. Che sia Juventus o Nazionale cambia poco: comunque lo vedo bene nel mondo del calcio".

In bianconero e in Nazionale ha avuto - tra gli altri - modo di raffrontarsi con un giovanissimo Chiellini. Il medesimo discorso che ha fatto su Buffon è proiettabile anche su di lui?

"Assolutamente sì. Sono giocatori che poi, con la loro esperienza, possono ancora dire la loro".

In Nazionale la sua strada si è anche incrociata con quella di Pirlo: ha colpe concrete, a suo giudizio, rispetto alla stagione corrente della Juve?

"Non credi proprio. Sono tante le componenti che hanno influito quest'anno e dare tutte quante le colpe a Pirlo, secondo me, è sbagliato".

Si ringrazia Ivano Bordon per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.