ESCLUSIVA TJ - Gozzano, Francesco Bini: "Girone assurdo, mai vista una cosa del genere. Seconde squadre ok, ma bisogna dare priorità al vivaio. Kastanos bianconero con maggiori prospettive"

27.04.2019 15:20 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Raffaella Bon
© foto di Flavio Mazzoleni
ESCLUSIVA TJ - Gozzano, Francesco Bini: "Girone assurdo, mai vista una cosa del genere. Seconde squadre ok, ma bisogna dare priorità al vivaio. Kastanos bianconero con maggiori prospettive"

Francesco Bini, difensore del Gozzano, ultimo avversario della Juventus Under 23 in campionato, è stato intervistato da Tuttojuve.com. Ecco le sue considerazioni: 

Cosa pensi di questo campionato?
"Il nostro è un girone assurdo, da quando gioco a calcio non mi sono mai trovato in una situazione del genere. E' stato un anno particolare e si spera che sia l'ultimo così, nel senso che tutti gli anni ci sono società in difficoltà, che non riescono ad arrivare a fine campionato essendo competitive al 100%. Ma quest'anno credo si sia toccato il fondo. Inutile dire che ci vogliono più controlli all'inizio dell'anno, le regole vanno cambiare e vanno soprattutto rispettate. Da questo è arrivato  un girone molto strano, sia nell'alta che nella bassa classifica. Penso che questo non aiuti il calcio in generale, la credibilità viene meno, gli spettatori si spazientiscono, non trovano quella voglia di andare allo stadio. Penso poi alle squadre in difficoltà, a giocatori che non hanno preso uno stipendio e si ritrovano a casa dopo aver firmato un contratto, magari di due-tre anni. Speriamo serva di lezione per i prossimi anni".

Come giudichi il progetto della Juventus?
"I giocatori bianconeri hanno una grandissima possibilità, quella di giocare nella loro squadra, di essere aggregati ai grandi. E non è poco. Penso che molti di loro l'anno prossimo siano già pronti per alcuni campionati importanti, forti dell'esperienza accumulato quest'anno. Hanno fatto un bel passo in avanti in questa stagione. Per essere un progetto importante e che funzioni, i giovani del vivaio dovrebbero avere la priorità".

La scorsa settimana la Juventus ha espugnato il vostro campo. Che squadra hai visto?
"La Juve ha cercato subito di fare la partita, aggredendo alti, non facendoci giocare, quindi nel primo tempo specialmente sono riusciti a tenere il pallino del gioco in mano. Noi abbiamo sbagliato qualcosina nell'approccio e abbiamo preso gol in contropiede e in impostazione.  Sotto 2-0, non era facile recuperare. Nel secondo tempo il match è stato più equilibrato, con tante occasioni da una parte e dall'altra. Il pari poteva starci, ma le occasioni che abbiamo avuto non siamo riusciti a sfruttarle. Diciamo che la Juve ha mostrato le sue qualità come aveva fatto all'andata, ma stavolta gli episodi sono andati a loro favore".

Chi ti ha sorpreso nelle fila bianconere?
"A parte Bunino, che avevo già affrontato e che è un giocatore che mi piace molto, penso che Kastanos sia l'elemento con maggiore prospettiva, Non a caso Allegri lo ha schierato nella sua formazione e penso che possa fare molto bene. Può essere il futuro della Juve".