ESCLUSIVA TJ - Elisa Camporese (Tavagnacco): "Un vantaggio non giocare alla 'Dacia Arena', Juve ostacolo dal potenziale enorme. Girelli? E' la più forte di tutte"

30.01.2019 11:15 di Mirko Di Natale Twitter:   articolo letto 6169 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Elisa Camporese (Tavagnacco): "Un vantaggio non giocare alla 'Dacia Arena', Juve ostacolo dal potenziale enorme. Girelli? E' la più forte di tutte"

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, la calciatrice del Tavagnacco che tra poche ore affronterà la Juventus nell'andata dei quarti di finale, Elisa Camporese, per parlare del match e non solo:

Non sarà la "Dacia Arena", questa volta, ad ospitare il match bensì lo stadio "Comunale" di Tavagnacco. Dal punto di vista logistico, sarà una sfida diversa quella contro la Juventus?

"Finalmente giocheremo in casa, il campo è più piccolo e noi ovviamente lo conosciamo molto bene. Almeno in questa occasione avremo un punto a nostro favore, perché giocare alla 'Dacia Arena' era un vantaggio più per le bianconere".

A tuo parere, giocare l'andata in casa potrebbe essere uno svantaggio nell'economia del doppio confronto?

"Sappiamo che sarà una partita difficilissima, non ci presenteremo al completo per via di alcune defezioni. La Juventus è un ostacolo molto grande, ma non cambia molto affrontarla in casa oppure fuori. Il loro valore è sempre quello".

Che Juventus ti aspetti? Sarà diversa da quella affrontata in campionato?

"Io penso che la Juventus abbia un potenziale enorme, in rosa ci sono calciatrici molto forti e tantissime di loro gioca nella nostra nazionale. Sono sempre pronte a dare tutto per onorare la maglia, per cui mi aspetto che ci affronteranno con lo stesso spirito di sempre in quanto tengono, come noi, alla Coppa Italia".

L'ultima volta mi hai parlato di Girelli come di una delle calciatrici più pericolose della compagine bianconera. Pensi ancora questo a distanza di qualche mese?

"Confermo quanto ti ho detto in passato: Cristiana Girelli rimane la calciatrice più forte degli ultimi anni. E' quella che ha compiuto la maggior crescita sia a livello fisico e sia a livello mentale, è sempre stata brava fin da bambina. Sono contentissima di rivederla perché c'è grandissima stima tra di noi - indipendentemente dal calcio -, cercherò di non farla segnare anche se alla 'Dacia Arena' ha realizzato due reti".

Si ringraziano Elisa Camporese e l'ufficio stampa del Tavagnacco per aver consentito la realizzazione di questa intervista.