ESCLUSIVA TJ - Darko Kovacevic: "Juve, ti manca Vlahovic. Capisco la rabbia dei tifosi, fa male vedere tutti quei punti persi. Pirlo? Lo confermerei. Su Milinkovic-Savic ed Aguero..."

14.04.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Darko Kovacevic: "Juve, ti manca Vlahovic. Capisco la rabbia dei tifosi, fa male vedere tutti quei punti persi. Pirlo? Lo confermerei. Su Milinkovic-Savic ed Aguero..."

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex attaccante bianconero di fine anni '90 e primi del '00, Darko Kovačević, per parlare approfonditamente del momento bianconero:

La Juve di quest'anno non è stata solida e non è riuscita a dominare in patria come accaduto negli anni precedenti. Quale è la tua opinione?

"Non è stata la squadra che siamo abituati a vedere, la mia opinione è che non è stata all'altezza del compito per il blasone e la tradizione vincente che possiede questo club. Fin qui, sicuramente, poteva fare di più, la Juve deve sempre aspirare a vincere tutti i titoli poiché è uno dei più grandi club del mondo".

In effetti alcuni tifosi sono un po' arrabbiati e delusi, perché quest'anno sarebbe stato l'anno del decimo titolo di fila in campionato.

"Sì, capisco la rabbia, non è la Juve degli anni precedenti e fa male vedere che i punti lasciati per strada sono stati per la maggior parte contro squadre meno blasonate. Però bisogna aver fiducia per le persone che lavorano all'interno di questo club, perché i bianconeri saranno più agguerriti che mai il prossimo anno e faranno di tutto per tornare a vincere".

L'Inter è prima con un distacco enorme per il numero di giornate che manca. E' già finita o succederà come nel 2000?

"Questa volta la vedo davvero dura che possa succedere il contrario, penso che l'Inter e il mio ex compagno di squadra Conte vinceranno il campionato. Non ne sono ancora sicuro, ma la loro percentuale di successo è del 90%".

Dicevi che la Juve tornerà a vincere, ma per iniziare nuovamente un ciclo vincente serve perseguire sulla strada dei giovani oppure bisogna acquistare dei giocatori esperti come lo potrebbe essere Aguero?

"La rosa della Juve è sempre stata composta da veterani con l'esperienza giusta per far bene. Penso che il 'Kun' potrebbe essere un buon acquisto, ma attenzione all'equilibrio che è fondamentale in una squadra di calcio. A mio parere deve esserci sempre il giusto mix, in particolare vedo che in bianconero ci sono in abbondanza dei giovani interessanti su cui puntare".

Tra gli attaccanti attualmente in rosa, manca un Darko Kovacevic forte di testa che sbloccava le partite più insidiose. Chi potrebbe essere?

"Concordo, alla Juve di oggi manca un giocatore con quelle caratteristiche, Morata potrebbe esserlo, è un bravissimo giocatore ma non è un carrarmato sulle palle alte. Dusan Vlahovic della Fiorentina potrebbe essere una buona opzione, non perché è serbo, ma perché il suo tipo di gioco ricorda il mio. E' un buonissimo giocatore che consiglierei alla Juventus del domani".

Cristiano Ronaldo che farà: rimarrà o andrà via?

"Vorrei che restasse, una stella del genere deve brillare ancora nel firmamento della Juventus".

Parlando di Pirlo, è da confermare in caso di raggiungimento Champions e di vittoria in Coppa Italia? Come lo stai giudicando?

"È alla prima esperienza da allenatore, non è semplice, tanto meno alla Juve, penso che col tempo sarà un ottimo allenatore quando farà esperienza. La stagione della Juve non è stata delle migliori, ma se dovesse vincere la Coppa Italia e raggiunger la Champions non vedo il perché dovrebbe esser mandato via. Io confermerei Pirlo".

Anche se l'ombra di Allegri è pesante e quella di Zidane ci vuole poco per farla riaffiorare ogni volta.

"Attualmente l'allenatore della Juventus si chiama Andrea Pirlo, è ingiusto per me parlare di altri in questo momento. I due citati (Allegri e Zidane ndr) in questo momento hanno più esperienza, è questa la differenza".

Milinkovic-Savic è tornato ad essere accostato alla Juve, ti piacerebbe vederlo in bianconero?

"Sì, perché no? E' un giocatore di altissimo livello ed è all'altezza per poter giocare in un grande club come la Juventus".

Domandona finale da un milione di euro: ti piacerebbe tornare a lavorare per la Juventus nel prossimo futuro?

"Certo, provo davvero grande affetto per la società e i suoi tifosi. Se potessi aiutarla in qualsiasi modo, ne sarei davvero felice".

Si ringrazia Darko Kovačević per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.