esclusiva tj

Coelho (UOL) su Bremer: "Qui non sanno chi è, ma lo lodano a prescindere. Arthur? Via dal Brasile solo per far soldi. Su Alex Sandro..."

22.03.2024 14:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Coelho (UOL) su Bremer: "Qui non sanno chi è, ma lo lodano a prescindere. Arthur? Via dal Brasile solo per far soldi. Su Alex Sandro..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il collega brasiliano molto vicino alle vicende della Seleção, Paulo Vinicius Coelho, per parlare approfonditamente della convocazione di Gleison Bremer e non solo:

Bremer è stato convocato in nazionale per sostituire l'infortunato Gabriel dell'Arsenal. Ti aveva stupito la sua mancata convocazione?

"Sì, mi aveva un po' stupito. E' sempre stato un punto di riferimento, lui ha giocato giovanissimo nell'Atletico Mineiro e poi si è trasferito in Italia dove si è fatto spazio a suon di grandi prestazioni".

Quale è il pensiero su di lui in Brasile? Che considerazione nutre il popolo brasiliano nei suoi confronti?

"Non conoscono il suo tipo di calcio, ma quelli che giocano in Europa sono lodati sempre e comunque. Se dovessi domandar loro chi è Bremer, almeno all'inizio non saprebbero rispondere. Se poi gli dicessi che gioca nella Juventus in Italia, allora inizierebbero a dire che è forte. Gleison, questo lo voglio sottolineare, è un grande difensore, ma il popolo medio brasiliano considera solo chi gioca all'estero a prescindere dal suo reale valore. Se un giocatore del Corinthians, del Flamengo o del Palmeiras vengono convocati, quasi passa sotto traccia ai loro occhi".

A tuo parere andrà via in estate, o resterà ancora a lungo alla Juventus?

"Non so bene come sia la situazione con la Juventus, ma Bremer può giocare ovunque nei più grandi campionati europei".

Chi invece andrà via sicuramente è Alex Sandro. Lo rivedremo in Brasile, magari con la maglia dell'Internacional?

"In Brasile si sta parlando di questa possibilità, l'Internacional poi non vince il campionato dal '79 e vorrebbe tornare campione. Sicuramente ha un ottimo curriculum, visto che ha giocato nel Porto e nella Juventus, ma non è più un giocatore favoloso. Penso che abbia ancora qualche interesse in Europa".

Ultima domanda su Arthur, che come sottolineato dal suo procuratore Pastorello rientrerà alla Juventus nel corso della prossima estate. Perché questo ragazzo non riesce a trovare una sua dimensione? Che cosa gli sta mancando?

"Mi sembra come molti giocatori che vanno via dal Brasile per poi tornare milionari. Arthur poteva ambire ad un livello più alto, invece si è seduto. Non lo vedo più affamato, ed è ancora molto giovane".

Si ringrazia Paulo Vinicius Coelho per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.