Tardelli: "Juve più indietro a tutte, mai vista soffrire così tanto anche se ha tante assenze. Pirlo è in difficoltà ma serve pazienza"

19.10.2020 15:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tardelli: "Juve più indietro a tutte, mai vista soffrire così tanto anche se ha tante assenze. Pirlo è in difficoltà ma serve pazienza"

In un'intervista rilasciata a Il Mattino, Marco Tardelli ha parlato così della Juventus: "Un cantiere aperto. Forse anche un po' troppo. Rispetto alle altre che sono in testa, la Juve è quella più indietro. l problema più evidente è che al momento non ha ancora il gioco dominante sulle altre che negli anni è stato fondamentale per vincere i campionati2.

Anche sabato sera a Crotone ha sofferto.
"Non avevo mai visto una Juve così in sofferenza, ma va anche detto che quella è una partita che fa un po' storia a parte. Perche? Troppe assenze pesanti. Ronaldo, in primis, ma anche Chiellini che non ha giocato e Dybala che non era al top. Lo stesso Cuadrado è entrato a partita in corso. Pirlo si sta affidando soprattutto ai giovani. Quella di quest'anno non mi sembra una rosa troppo profonda per stare tranquilli in tutta la stagione". 

Sull'impatto di Pirlo: "Sta provando tanto e in questo momento è in difficoltà, ma bisogna avere pazienza. Il suo non è un stato salto nel buio, un bel salto di sicuro. Ha bisogno del sostegno della società e dei giocatori più esperti. In tanti hanno iniziato presto a fare gli allenatori: ad alcuni è andata bene, ad altri male. Andrea deve essere aspettato, rispettato e aiutato. Se ci vuol credere e se si ha visione. È ancora presto dare giudizi definitivi. Un periodo di adattamento è anche fisiologico". 

Gattuso ha ragione quando dice che sarebbe stato il momento migliore per giocare e battere la Juventus?
"È difficile da dire, perché quando vai a giocare a Torino non sei mai favorito, soprattutto se c'è Ronaldo che due settimane fa sarebbe stato della partita. Detto questo, Gattuso è uno sincero, quindi gli credo".