Tardelli a Gazzetta: "Una ripresa piena di dubbi. I calciatori? Non tutti volevano riprendere"

03.06.2020 13:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tardelli a Gazzetta: "Una ripresa piena di dubbi. I calciatori? Non tutti volevano riprendere"

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Marco Tardelli ha parlato così della ripresa del calcio: "Chi ama il calcio è contento, ma è una ripresa piena di dubbi: dall’applicazione del protocollo, al destino della Serie B e della C, di cui quasi non si parla. Riusciranno ad applicarlo? Sarà sicuro per loro come per i giocatori di A? Siamo sotto lo stellone della fortuna: speriamo ci protegga". 

Ma i calciatori volevano riprendere?
"Alcuni sì e altri no, anche fra loro poca armonia e un po’ di confusione. Quelli di Serie A sono andati per conto loro, alcuni capitani spingevano per non giocare, altri invece non volevano farsi toccare lo stipendio. Sui tagli non c’è stato un accordo collettivo, si è lasciato che ogni club decidesse per i suoi tesserati: credo che l’Aic dovesse puntare a un’intesa che stabilisse tutele uguali per tutti".

E se il campionato non dovesse finire?
"La soluzione più naturale mi sembra considerare una classifica in base alle partite giocate sul campo: è lui che decide".