Sconcerti: "Juventus sbandata ma anche Pirlo ha i suoi limiti. Dybala poteva entrare prima"

10.05.2021 14:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Sconcerti: "Juventus sbandata ma anche Pirlo ha i suoi limiti. Dybala poteva entrare prima"
TuttoJuve.com

Nel suo editoriale per Calciomercato.com, Mario Sconcerti ha parlato così del disastro bianconero: "Contro il Milan è venuta fuori la differenza tra una squadra pronta e una che non lo è mai diventata. La Juve è una squadra mai nata. Qualche buona individualità, un attaccante capace di segnare da solo una trentina di gol a campionato, ma niente che riesca a stare insieme. E’ stata una squadra costruita con disattenzione, forse davvero in difficoltà economica, forse troppo abituata a se stessa. Ma la Juve è stata una società e una squadra dall’aria sbandata. Non ne ricordo una più occasionale dai tempi del dopo Calciopoli. Credo che anche Pirlo ieri abbia pagato i suoi limiti. Gli attaccanti erano condannati ad andare da soli. Non c’era nessuno che avesse la qualità per costruire un’idea. Chiesa, Ronaldo e Morata, sono tre attaccanti verticali, cadono addosso all’uomo, non cercano lo spazio. Dybala poteva essere tentato prima, non per condizione, ma per caratteristiche. Rabiot, Bentancur e McKennie non possono giocare insieme, si eliminano a vicenda, non fanno reparto. E lo stesso Arthur, ormai lontano, non è mai stato un play, è un mediano alla Fred, qualità nel ripartire, non un inventore. Per questo l’errore è stato dovunque".