Ponciroli: "Via Zakaria, più spazio per Miretti e Fagioli ma mi preoccupa Pogba. Mercato Juve da 10"

02.09.2022 12:50 di Rosa Doro Twitter:    vedi letture
Ponciroli: "Via Zakaria, più spazio per Miretti e Fagioli ma mi preoccupa Pogba. Mercato Juve da 10"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Intervenuto a TMW Radio, il Direttore di Calcio2000 Fabrizio Ponciroli ha parlato del mercato appena concluso e delle prossime sfide di campionato:

Sarà un sabato straordinario a cominciare da Fiorentina-Juventus, che voto dai al mercato dei viola?
"Dò un sette perché si poteva fare qualcosa in più, è difficile sostituire Vlahovic ma sono convinto che fino al centrocampo la Fiorentina ha fatto veramente molto bene. Non sono però un grande estimatore di Jovic, non credo sia adatto alla Serie A, però spero di sbagliarmi per la Fiorentina perché rimanere solo con Cabral è dura."

E invece come giudichi il mercato della Juventus?
Sono contento per la cessione di Zakaria, così c’è un centrocampista in meno e c’è più spazio per Miretti e Fagioli. L’addio dello svizzero è legato proprio all’esplosione di Miretti. Per me la Juve ha fatto un mercato da dieci, perché nonostante l’addio di De Ligt e nonostante tutto quello che si è detto vedo una difesa molto forte, un centrocampo ben equilibrato con l’esplosione di Miretti anche se resta l’incognita Pogba. Tutto questo mi fa dire che la Juve ha fatto un gran bel mercato. Sicuramente però adesso Miretti deve giocare, bisogna farlo giocare questo ragazzo. A me Pogba preoccupa, non mi sembra in condizione, se lui non riesce a fare il Pogba non serve alla Juve. A questa squadra serve il vero Pogba per fare un ulteriore salto di qualità.

Che mercato hanno fatto le due milanesi?
L’Inter è la favorita per vincere lo Scudetto e la permanenza di Skriniar certifica l’ambizione nerazzurra. Come tutte le squadre, anche l’Inter è legata agli infortuni, già il ko di Lukaku cambia le prospettive e gli infortuni condizioneranno il campionato. Acerbi è un buon rinforzo e soprattutto conosce Inzaghi, credo che l’Inter si sia rinforzata. Il Milan invece ha capito perfettamente com’è il calcio del futuro. Ha preso tutti giovani e di prospettiva, De Ketelaere mi sembra un gran bel talento e nei prossimi anni farà la differenza questo progetto. Il lavoro societario è straordinario, l’unico dubbio che ho è sulla difesa ed è legato al recupero di Kjaer. Quest’anno comunque le big si sono mosse tutte bene, il Milan però per me è da 9.5. Io vedo il Milan subito dietro l’Inter, poi alle loro spalle Juve, Roma e Napoli.

Un voto alle mosse di Lazio e Napoli?
La Lazio ha seguito le mosse di Sarri, è incredibile che Lotito sia riuscito ancora a tenere Milinkovic-Savic, un giocatore che giocherebbe ovunque in Europa. Quando ho letto che il procuratore ha detto che costa troppo mi è venuto da ridere, credo semplicemente che sia sottovalutato in Europa e questo dispiace perché è un giocatore straordinario. Bisognerà vedere quale impatto avranno i nuovi acquisti su questa Lazio, ma per me è un mercato da 8. A Napoli secondo me tutti si sono fatti abbagliare dalle prime prove di Kvaratskelia, i paragoni di Lobotka con Iniesta e Kim che non può essere Koulibaly, credo che il Napoli sia stato esaltato un po’ troppo.