Perinetti: “Thiago Motta ci sarà con il Brescia e con la Juventus”

22.10.2019 22:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Perinetti: “Thiago Motta ci sarà con il Brescia e con la Juventus”

Giorgio Perinetti, ex ds del Genoa, a TMW Radio durante 'Stadio Aperto': 

Thiago Motta al Genoa...
"Preziosi l'aveva sempre detto che prima o poi sarebbe diventato l'allenatore del Genoa. Lo conosce bene, l'ha rilanciato lui quando tutti lo davano per finito. Ha sicuramente esperienza e personalità. Ha vinto tantissimo e ha avuto allenatori molto bravi. Il tempo? Un po' è il nemico, ce ne è poco. Già ci sarà il Brescia e poi la Juventus. Sono convinto che potrà essere la soluzione per superare questo momento di difficoltà".

Ranieri alla Sampdoria?
"Lo conosco da tempo, siamo amici e ha fatto una carriera straordinaria. Ha una professionalità estrema e ama il suo lavoro, anche questa è la scelta giusta. Non è solo un normalizzatore, può riportare alla Sampdoria in carreggiata e ridare fiducia a tutti".

Il Milan da Giampaolo a Pioli?
"Giampaolo è stimato da tutti nel mondo del calcio, è bravissimo. Naturalmente nella realtà del Milan ci sono delle difficoltà e lui ne ha trovate tante. Pioli è un allenatore preparato, ha avuto già esperienza a Milano con l'Inter e potrà aiutare la squadra a risalire. Non so se la rosa attuale del Milan può andare bene per le aspettative iniziali".

Conte può chiedere più un centrocampista o un attaccante?
"Non lo so, do una mia opinione. Sanchez non è perso, è indisponibile solo adesso. Un centrocampista, come numero e come caratteristiche fisiche, manca. Vidal? Già lo ha avuto Conte, guadagnerebbe nel tempo di inserimento nel suo sistema di gioco".

Ibrahimovic può tornare in Italia?
"Ibra è una grande suggestione. Va contro le leggi fisiche vista l'età che ha, ma non so chi in Italia possa permettersi un personaggio del genere. Non può essere un attaccante che inserisci in un reparto, non si mette lì a fare il 4°. Si reputa il migliore al mondo. Gestirlo può diventare un problema".

Su Tonali:
"Ha grande talento, il presidente Cellino è stato bravo a tenerlo quest'anno in cui potrà crescere e migliorare. Mossa acuta, sarà il protagonista del mercato della prossima estate. La concorrenza aumenterà. È un centrocampista completo".