Pagliari a TMW Radio: "Ronaldo? Per la Juventus è stato un bagno di sangue"

11.06.2021 20:00 di Benedetta Demichelis   Vedi letture
Pagliari a TMW Radio: "Ronaldo? Per la Juventus è stato un bagno di sangue"
TuttoJuve.com

Silvio Pagliari ha parlato a Stadio Aperto su TMW Radio: "L'atmosfera è buona, Mancini ha ridato smalto ma occhio alla Turchia che è buona. Sarà un bel debutto".

Chi la possibile sorpresa?

"Berardi potrebbe dare soddisfazioni, ha il vizio del gol ed ha una condizione psico-fisica importante. Giocando col piede invertito viene dentro, è sottovalutatissimo. Ha numeri pazzeschi, sbagliò a non andare all'Inter ma è un bel giocatore".

C'è troppo entusiasmo?

"Per me sì, lo dicevo anche stamani sfogliando i giornali. Comunque ho fiducia nell'allenatore, questo mi fa ben sperare. Non credevo facesse così tanto, diciamo che eravamo tutti un po' scettici. L'euforia però ci sta".

A centrocampo le assenze peseranno?

"Il Mancio ha fatto una squadra a sua immagine e somiglianza, vedi giocatori come Verratti e Jorginho. Alla fine poi sarà il risultato a dire se avrà ragione o meno. Gente come Locatelli può aiutare, sicuramente".

Immobile dovrà dimostrare?

"Lo ammiro, si è migliorato anno dopo anno e potrebbe essere il suo Europeo. Chi ha il vizio del gol non se ne dimentica, con l'euforia puoi cambiare tutto".

Quale il movimento di panchina più sorprendente?

"Mourinho, sinceramente. Non me l'aspettavo che sarebbe tornato. De Zerbi fuori dall'Italia per me è una vergogna, così come mi dispiace sia andato via Fonseca".

Cosa potrà fare Mourinho a Roma?

"Nessun club al mondo, fuorché il PSG, può garantire un mercato spendendo sempre certe cifre. Può portare esperienza, è un'ottima squadra già di suo. Deve tornare il Mourinho forte, che sapeva allenare bene. Negli ultimi anni ha fatto più il gestore: possono ambire alla Champions, e occhio a svegliare il can che dorme...".

Che risposta è Sarri della Lazio?

"Una rivoluzione tattica, l'unico dubbio è sul cambio di modulo ma so quanto sono bravi sia Sarri che Tare. Se gli mettono a posto la squadra si divertiranno molto, è un grande allenatore. Sono contento anche del ritorno di Spalletti, sarà un campionato avvincente".

L'Atalanta può giocarsi lo Scudetto?

"Se non ci pensano, possono vincerlo. So come lavorano, la squadra è oleata. Punteranno sicuramente a vincere il campionato, ormai non prendono più le scommesse ma ragazzi già maturi".

Che ne pensa di Gattuso a Firenze?

"Parliamo di un altro allenatore che si è rimesso in discussione: la squadra va rivista sotto ogni punto di vista, sono convinto che farà molto bene ma dipenderà dai giocatori che acquisteranno, sono loro che fanno la differenza".

Che ne sarà di Cristiano Ronaldo?

"Non lo dicono, ma se possono mandarlo via per me sono contenti... Opinione mia eh, per i costi che ha. Gli ha portato vantaggi d'immagine ma per la Juventus è stato un bagno di sangue".

Come interverrebbe per salvare il calcio italiano?

"Sono le sedi competenti a dover provvedere ma per me non si può sostenere tutte queste squadre, così come si devono far giocare maggiormente gli stranieri e togliere le regole sugli under. Oggi girano cifre troppo grandi...".