Ordine: "Il caso Rabiot-Francia è molto grave"

14.10.2021 14:10 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Ordine: "Il caso Rabiot-Francia è molto grave"
TuttoJuve.com

Il giornalista de Il Giornale Franco Ordine ha analizzato le vicende di casa Milan nel suo editoriale per Milannews.it. Ecco le sue parole: "La pubblicazione in ritardo della mia rubrica settimanale non è conseguenza di un qualche “incidente” ma solo l’effetto di una banale dimenticanza per la quale chiedo scusa in anticipo ai lettori di milannews e ai colleghi. La parola d’ordine (minuscolo) in questa circostanza è una sola: reagire. La ripeterei tre volte per dare al sostantivo l’effetto di una preghiera silenziosa. È evidente che soprattutto l’infortunio toccato al portiere Mike Maignan è il colpo più duro riservato alle ambizioni e diciamolo pure alle possibilità del Milan che si sono ingrossate dall’inizio della stagione con una striscia di prestazioni e di garanzie per certi versi inaspettati. Se persino Gasperini è risultato ammirato dalla prova dei rossoneri vuol dire che qualcosa di speciale e di unico stava venendo fuori a Milanello. 

È altrettanto evidente che sul conto del portiere francese si possono fare delle considerazioni senza la competenza medica necessaria. Da uomo della strada mi permetto solo di segnalare il ritardo con il quale sono stati compiuti altri accertamenti. Il portiere, anche se non gioca come gli è accaduto in nazionale, è sottoposto ai quotidiani allenamenti durante i quali deve compiere almeno 100 parate. Che vuol dire cento piccoli stress nei confronti dei polsi e delle mani, i ferri del suo mestiere. Maignan, dal punto di vista della resistenza al dolore, è stato quasi eroico perché ha giocato alcune partite con infiltrazioni dimostrando più che un naturale attaccamento al lavoro e al datore di lavoro. Se fossi nel Milan, appena superato il primo anno di contratto, gli proporrei subito di allungarlo di un altro anno quale premio del suo coraggio e della sua disponibilità.

Per quel che riguarda Theo Hernandezinvece si può solo rivolgere l’attenzione nei confronti della nazionale francese. È evidente che in quel gruppo è nato il cluster, è altrettanto evidente che qualora fosse confermato il fatto che Rabiot è un “no vax” andrebbero presiprovvedimenti, magari non spiegati al pubblico, ma presi egualmente per salvaguardare la salute di altri colleghi e soprattutto gli interessi di altri club.

Ha pagato solo il Milan ecco perché dico e ripeto che bisogna rispondere con REAGIRE,REAGIRE, REAGIRE. Non c’è altra strada che io sappia.

Stefano Pioli ha le caratteristiche umane e tecniche per spingere lo spogliatoio a questo tipo di risposta, sul campo e in privato. Perché c’è bisogno anche di questo. Al resto può provvedere il caloroso sostegno del pubblico milanista. Non ho colpe particolari da addossare a questo o a quel professionista in materia di infortuni. E non perché voglia sottrarmi a valutazioni di questo tipo ma perché ci sono spiegazioni così diverse. Giroud ha avuto il covid, Ibrainfiammazione al tendine, Bakayokoinfortunio in partita, Krunic idem in nazionale, solo per Messias si può in qualche modo immaginare che ci sia stato una “impreparazione” di fondo del brasiliano ai carichi di lavoro necessari per portarlo a regime fisico. Ultima annotazione: sul contenzioso con Boban, i legali schierati da Elliott hanno dimostrato che la liquidazione ricevuta era superiore come entità al dovuto. Credo che sul punto andrà evitato ogni altra valutazione: il rapporto che c’è tra Bobane il milanismo va salvaguardato. E non solo per il suo incarico all’Uefa".