Napoli, Di Lorenzo: "Terzo allenatore in un anno? Siamo tutti responsabili"

20.02.2024 23:40 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Napoli, Di Lorenzo: "Terzo allenatore in un anno? Siamo tutti responsabili"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Parola a Giovanni Di Lorenzo. Alla vigilia dell'andata degli ottavi di Champions contro il Barcellona, il capitano del Napoli è intervenuto nella sala conferenze dello Stadio Diego Armando Maradona per rispondere alle domande della stampa. Di seguito le parole raccolte da TMW:

C'è un po' di vostra responsabilità per come stanno andando le cose quest'anno? "Sicuramente quando si cambia allenatore per la terza volta c'è qualcosa che non va e la situazione non è bella. Però la squadra è cosciente della situazione e sa che deve dare di più . Ci metteremo subito al lavoro con il nuovo mister per uscire da una situazione che non ci vede contenti. I responsabili sono tutti, lo siamo noi giocatori che andiamo in campo. La squadra è cosciente di questo e sta andando il massimo per uscire da questa situazione".

Cosa vi può dare il nuovo mister e cosa potete dare voi a lui? "Sicuramente il fatto che il mister conosca tanti giocatori accelera il processo di conoscenza, questa è una cosa positiva. Il mister ci può dare tanto, in questo primo giorno è entrato nello spogliatoio con grande entusiasmo e ce l'ha trasmesso subito. Dovremmo ripartire insieme, perché è una situazione che non ci vede contenti. Ma tutti insieme uniti vogliamo fare bene. Abbiamo ancora una stagione da giocare e siamo focalizzati su questo".



Cosa vi ha chiesto il mister? "Come già detto il mister di è presentato con grandissimo entusiasmo e questo ce l'ha trasmesso sin da subito. Forse ultimamente avevamo perso quell'entusiasmo che ci ha contraddistinto l'anno scorso. Dovremmo da domani essere di nuovo quella squadra spensierata che gioca la partita con coraggio. Perchè quanto affronti queste squadre in queste notti devi essere spensierato e giocare con coraggio. Avremo domani davanti una grandissima squadra e il cambio di allenatore ci può portare a svoltare. Questo lo vogliamo tutti, i tifosi, la squadra è cosciente della situazione, daremo il massimo".

Cosa senti di dire ai tifosi? "Ai tifosi c'è poco da dire, anche nell'ultima partita ci hanno incitato fino in fondo e poi giustamente ci hanno fischiato perché non sono contenti dell'andamento. I primi a non essere contenti siamo noi. Alla squadra non è mai mancato l'impegno, nel calcio si sa è così delle volte uno riesce a fare risultati positivi e altre negativi. La squadra però ha sempre dato tutto, non mi sento di dire niente ai tifosi. Daremo tutto domani perchè si meritano una notte bella. Questa partita potrebbe cambiare tante cose, lo sappiamo. Faremo il massimo per fare una grande partita".

Due allenatori cambiati, qual è l'impatto del gruppo con questi tecnici e con mister Calzona? "Ci tengo a ringraziare mister Mazzarri, ci siamo sentiti. Quando si cambia un allenatore è una sconfitta per tutti, per tutto l'ambiente Napoli. Di questo ci dispiace molto, però abbiamo reagito da professiosti. Già da oggi ci siamo messi a disposione con entusiasmo e disponibiltà del nuovo mister, poi ci sarà tempo per lavorare tempo. Domani sera cercheremo di mettere in campo quel poco che il mister ci ha trasmesso per fare una grandissima partita".