Milan, Mandzukic si presenta: "Qui perché sono pronto. Rispetterò sempre la Juve, ma su Sarri no comment"

21.01.2021 14:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Milan, Mandzukic si presenta: "Qui perché sono pronto. Rispetterò sempre la Juve, ma su Sarri no comment"
TuttoJuve.com

Giornata di presentazione per Mario Mandzukic che ha parlato in conferenza stampa da giocatore del Milan. Ecco le sue parole riprese da TMW:

me vedi il tuo ruolo al Milan? "E' una squadra giovane, ho visto il Milan nelle ultime gare, ma sono tutti molto combattivi e hanno grande spirito di squadra. Sicuramente giocherò accanto a loro, sono un professionista e spero di dare il meglio in allenamento e in campo".

Come stai? Puoi giocare contro l'Atalanta? "Mi stavo preparando da diversi mesi, mi sono allenato duramente, se non fossi stato pronto non avrei accettato il Milan e sarei rimasto a casa a vedere la Tv e non avrei accettato, ma sono pronto a supportare la squadra e dare il mio contributo".

Pronto a fare la differenza con Ibra? "Io e Zlatan abbiamo tante gare nelle gambe e siamo esperti, è importante incutere timore e proteggere i compagini e poi combattere, come fanno tutti nel nostro gruppo".

Vincere lo scudetto è possibile? "C'è ancora un lungo percorso da ree per arrivare a fine stagione, ma se guardiamo a come sono state le ultime gare del Milan, con tutti in campo che corrono, credo che sarà sempre più facile vincere le nostre gare e provare ad arrivare al titolo".

Vuoi salutare i tuoi tifosi in italiano? "Preferisco parlare in campo, tante parole si potrebbero dire ma conta solo il campo".

Quanto è importante vincere per il Milan dopo dieci anni? "Sarebbe un grande successo ma sappiamo tutti com'è grande la storia del Milan e i suoi innumerevoli successi, riuscire a vincere il titolo sarebbe importante ma preferisco non parlarne troppo. Parola al campo".

Che serie A hai trovato dopo il tuo ritorno? "Non mi preoccupo degli altri club, ma del Milan e di me stesso, pronto a dare il meglio per la mia squadra".

Milan squadra più forte della serie A? Hai parlato di Pioli della posizione? "Sono molto ambizioso, ho cercato di attuare queste ambizioni in carriera, sono contento di essere qui, il percorso è lungo ma se continueremo così riusciremo ad ottenere l'obiettivo. Pioli? Ci ho parlato, una persona positiva, lui sulla posizione mi ha chiesto dove preferisco giocare e io mi sono messo a completa disposizione".

Sullo stato di forma che percentuale sei? "Difficile dirlo, posso dire che mi sono sempre preparato e allenato duramente, sia atleticamente che fisicamente, sono pronto per affrontare tanto calcio e altri 4 anni calcio professionistico, sono pronto. Non ho mai avuto grossi infortuni, sono in forma".

Che effetto fa ritrovare la Juve e cosa non ha funzionato con Sarri? "Quando avremo la Juve come avversaria si è rivali in campo, fuori siamo amici. Spero che i tifosi del Milan possano rientrare presto allo stadio. Sempre avuto uno splendido rapporto con i tifosi della Juve, li rispetterò per sempre, ma accade sempre così quando si cambia squadra. Su Sarri preferisco non parlarne".