Mattioli a Tmw: "La Juve potrebbe prendere Donnarumma e lasciarlo un altro anno al Milan"

15.11.2019 17:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Mattioli a Tmw: "La Juve potrebbe prendere Donnarumma e lasciarlo un altro anno al Milan"

Ventinove anni fa se ne andava Paolo Valenti, giornalista a tutti noto soprattutto per la conduzione di 90°Minuto, la trasmissione Rai che dagli anni '70 trasmetteva per prima i gol delle partite di serie A. Gli appassionati di calcio alla domenica non vedevano l'ora che iniziasse il programma per poter assaporare la gioia dei gol. Valenti con il suo sorriso e la sua calma dava il via alla trasmissione. "E' stato la spina dorsale della radio e della Tv", dice a TMW Mario Mattioli, altro storico giornalista Rai. "E' stato un maestro da cui non tutti hanno saputo trarre gli insegnamenti giusti. Con la sua pacatezza aveva indicato la strada da seguire".

Mattioli, parlando invece dell'attualità che pensa della possibilità di Donnarumma nella prossima stagione alla Juve?
"Il Milan adesso non è più una big perchè se lo fosse non lo farebbe partire. La Juve deve pensare al futuro e magari può acquistarlo per poi lasciarlo un altro anno in rossonero. Szczesny del resto sta dando ottime garanzie e i bianconeri potrebbero quindi decidere di far maturare ancora Donnarumma".

Che cosa si aspetta invece quest'estate per Chiesa?
"Innanzitutto deve fare un campionato all'altezza. A mio parere adesso è stato preso da una frenesia da risultato personale che lo porta fuori strada. E' una frenesia a tratti nevrotica che lo fa sbagliare. Se si rimette in sesto può fare un bel campionato. Non credo comunque che la Juve lo abbia messo nel mirino anche perchè ha già tra gli altri Douglas Costa e Bernardeschi. Comunque Chiesa non mi sta entusiasmando al di là del suo grande impegno. Non mi piace questa sua voglia insana di prestazione, non per la squadra".

Che cosa si aspetta invece dal mercato di gennaio?
"Qualcosa dal Bologna. Magari Ibra. Lui vuol vincere o ottenere un risultato importante. Al Milan vincere non è possibile, il Bologna può ottenere un risultato importante. A 38 anni forse Ibra può pensare a questo tipo di soluzione in una squadra guidata dal suo grande amico Mihajlovic. Per il calcio italiano sarebbe un arricchimento".