LIVE TJ - SARRI A SKY: "CR7 è straordinario, la sua forza è nella capacità di porsi nuovi obiettivi ed è contagioso per tutti. Sulla formazione di domani..."

21.10.2019 15:50 di Camillo Demichelis Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
LIVE TJ - SARRI A SKY: "CR7 è straordinario, la sua forza è nella capacità di porsi nuovi obiettivi ed è contagioso per tutti. Sulla formazione di domani..."

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Giovanni Guardalà di Sky Sport. Ecco le sue parole riportate da Tuttojuve.com: 

Quella di domani è punta partita che in caso di vittoria può significare tantissimo per il passaggio del turno, gli chiedo quali sono le difficoltà alla luce di quello che ha farro la Lokomotiv in casa del Bayer Leverkusen...

"Le difficoltà possono essere di quel tipo, in Germania loro sono stati molto bravi a creare una densità difensiva e a contenere molto bene le iniziative offensive di una buona squadra come il Bayer. E sono stati costantemente pericolosi sulle riconquiste della palla perché sono ripartiti sempre molto bene, È una squadra insidiosa e non facile da affrontare ma è una partita in cui dovremo essere molto bravi a muovere velocemente la palla e ad avere momenti di pazienza".

Ha incassato i complimenti di Cristiano Ronaldo sono cose che fanno piacere al di là dei risultati?

"È chiaro fanno piacere. Cristiano è un giocatore straordinario, è un ragazzo straordinario. È uno di quelli che ti fa capire qual è la differenza tra un fuoriclasse e il campione: la differenza è nella testa, perché questo è un ragazzo che ha una capacità di darsi obiettivi e motivazioni fenomenali e di non essere mai contento di quello che ha ottenuto ma di porsi immediatamente obiettivi futuri e questo penso sia importante anche per noi che gli stiamo intorno perché è contagioso". 

Le chiedo se a proposito di domani ha già in mente qualcosa di diverso, se c'è qualche giocatore più stanco, mi riferisco a Khedira. Mentre sulla linea difensiva immagino probabilmente ha bisogno di continuità?

"Sai per capire se ho in mente qualcosa di diverso devo vedere i giocatori. Sinceramente dopo la partita non li ho più visti, perché ieri ho visto solo quelli che non avevano giocato visto che ieri c'è stato un defaticante per quelli che avevano giocato. Quindi da oggi incominceremo a valutare tutte le altre situazioni. In questo momento è prematuro e chi ha giocato contro il Bologna ancora deve scendere in campo per l'allenamento e quindi al momento le varie situazioni non sono valutabili". 

Che tasti ha dovuto toccare con Higuain?

"Niente penso che il ragazzo abbia fatto un percorso. L'anno scorso ha fatto una stagione piena di difficoltà fra la parentesi al Milan e la parentesi al Chelsea e penso che abbia riflettuto molto su questa stagione è che abbia avuto la capacità di ritrovare grandi motivazioni. Ed essendo una grande giocatore quando si hanno grandi motivazioni si fanno grandi prestazioni".