Giocassero tutti Ronaldo non ci sarebbe bisogno di interrogarsi sul futuro

08.07.2020 15:35 di Giulia Borletto   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Giocassero tutti Ronaldo non ci sarebbe bisogno di interrogarsi sul futuro

La Juventus perde e viene sballottata dal Milan capace di rifilarle 4 reti in mezz'ora, ma nonostante questo a brillare è sempre lui: Cristiano Ronaldo. A San Siro segna il gol numero 30 di questa stagione e si mette a disposizione dei compagni anche nei momenti peggiori. Incomprensibile come spesso però la prestazione del portoghese non vada pari passo a quella dell'intera squadra. Già altre volte infatti, nonostante il suo lavoro, la Juventus non convince come si potrebbe pensare avendo una presenza cosi solida in campo. I voti sui principali quotidiani odierni ne sono una dimostrazione: tra 5 e anche qualche 4, spiccano voti dal 6,5 al 7 che non sono solo il frutto del gol del raddoppio bianconero, ma dell'intera abnegazione dimostrata fino al triplice fischio finale. Giocassero tutti così, non ci sarebbe bisogno di rivedere un'intera stagione ogni 6 giornate.