Dott. Blasi: "Sarri si curi e mantenga la guarda alta, polmonite da non sottovalutare. Lui è un fumatore..."

20.08.2019 13:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Chiara Biondini
Dott. Blasi: "Sarri si curi e mantenga la guarda alta, polmonite da non sottovalutare. Lui è un fumatore..."

Francesco Blasi, professore di pneumologia all’Università di Milano, ha rilasciato un'intervista a La Repubblica parlando delle condizioni di Maurizio Sarri, colpito da polmonite: 

Ccosa deve fare Sarri?
"Semplice: deve curarsi".

Ma come si contrae la polmonite, che sembra un male così antico...?
"Non scherziamo. La polmonite non è un ospite da prendere sotto gamba. Si cura. Si guarisce. Ma bisogna mantenere la guardia alta".

Nel senso che?
"Sarri è un fumatore. Lo vediamo da come mastica “amaro” oggetti in panchina (Sarri in Premier si portava comunque sigarette e accendino in campo, ndr). Il fumo è uno dei cinque fattori di rischio che possono facilitare l’insorgenza di una conclamata polmonite. Uno dei più subdoli". 

Sarri ha 60 anni. L’età è importante?
"Certo, ma soprattutto dopo i 65 anni può essere decisiva la vaccinazione".

Torniamo alla terapia. Come si cura la polmonite?
"Vede, c’è un po’ di ritrosia a considerare la polmonite ancora pericolosa. È vero, siamo nell’era degli antibiotici mirati. E gli antibiotici funzionano. Ma, ripeto, è meglio seguire correttamente il percorso terapeutico perché il 10% dei casi gravi, da ospedalizzare, rimane comunque mortale... insomma nonostante gli antibiotici! Se però è presa in tempo, se è in una forma meno grave, si può allora curare anche a casa, la polmonite, ma sempre evitando rischi inutili". 

Gli consiglierebbe di smettere di fumare?
"Sì".