Corsport - CR7 torna a giocare in Italia 96 giorni dopo l'ultima volta. Obiettivo: segnare come al Real. Chi assieme a lui?

20.08.2019 10:00 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Corsport - CR7 torna a giocare in Italia 96 giorni dopo l'ultima volta. Obiettivo: segnare come al Real. Chi assieme a lui?

Come scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport, nonostante il contrattempo muscolare che gli ha fatto saltare le ultime due amichevoli di Villar Perosa e Trieste, Cristiano Ronaldo sarà pronto per il debutto contro il Parma. “Il fenomeno corre verso il debutto, come testimonia il rientro in gruppo di ieri e le clip postate nei giorni scorsi sui social che lo mostravano in evidente crescita, con la stessa voglia di sempre e con la medesima fame di sempre. Cris riparte con la solita intenzione di vincere tutto, di migliorarsi e di migliorare il rendimento avuto nella prima annata in bianconero. Sarà ancora lui l’uomo dei sogni della Juve, sarà ancora lui l’uomo del destino nella rincorsa a quella Champions League che manca da ventitré anni”, scrive il quotidiano.

Al Tardini CR7 tornerà in campo in Italia 96 giorni dopo l’ultima volta. L’ultima recita risale al 19 maggio scorso allo Stadium contro l’Atalanta, giorno della festa per l’ottavo Scudetto consecutivo. Adesso dovrà prendere in mano la squadra in questa delicata transizione dall’era Allegri all’era Sarri. Quest’anno Cristiano spera di sbloccarsi subito. Lo scorso anno è stato necessario attendere fino alla quarta giornata. La scorsa stagione si è chiusa con 28 gol totali, non pochi ma sicuramente una cifra lontana dalle quote toccate ai tempi del Real Madrid.

A chi toccherà il compito di affiancarlo? Nel tridente Cristiano Ronaldo partirà da sinistra. A destra salgono le quotazioni di Douglas Costa, in grande spolvero nel precampionato, con Bernardeschi prima alternativa. L’incognita maggiore riguarda il centravanti. Dybala si candida come falso nove, nella speranza che il feeling tra i due possa decollare definitivamente. Higuain è l’alternativa principale. Il Pipita, dato in partenza da settimane, vuole conquistarsi una nuova chance a scapito di Mandzukic.