Carraro: "La Superlega svilisce i campionati nazionali. Agnelli dirigente intelligente ma deve capire che..."

16.05.2019 14:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Carraro: "La Superlega svilisce i campionati nazionali. Agnelli dirigente intelligente ma deve capire che..."

Franco Carraro, membro del Cio, intervistato dal Corriere della Sera ha parlato della Superlega voluta da Agnelli ma contestato dalle Leghe nazionali: "Sono convinto che svilire i campionati nazionali in nome di una Superlega sia un grave errore. Mi sorprende il sostegno dell’Uefa. Ceferin presidente dell’Uefa, eletto e riconfermato dalle Federazioni europee, ha il compito di tutelare tutto il calcio europeo: non è pensabile quindi che persegua un progetto che impoverisce i movimenti e i campionati nazionali".

A progettare la Superlega c’è l’Eca, il suo leader è Andrea Agnelli.
Agnelli è un dirigente capace e intelligente, lo dimostrano i successi della Juve. Ma deve pensare che lo sport, il calcio in particolare, suscita emozioni molto intense, che nessun’altra forma di spettacolo genera. Il calcio prende il cuore e la pancia della gente: lo testimonia proprio la storia della Juve che, quando cadde in B, fu seguita tutte le domeniche dai suoi tifosi, lo stadio sempre pieno. La gente si appassiona, di questo non si può non tenerne conto».

Cosa intende quando parla di rischio di «svilire i campionati nazionali»?
La serie A è il vertice di una piramide che ogni weekend comprende migliaia di partite ad ogni livello, fino ad arrivare a quelli più bassi. La A spalmata nel weekend lascia spazio alla base di questa piramide, ne motiva la passione. Costruire un Super campionato elitario ed europeo di 60-70 squadre che invade il sabato e la domenica vuol dire mettere sotto stress l’organizzazione del calcio nazionale".