Bucchioni: "Juve ferma sul mercato, utilizzerà di più Rugani. Eriksen giocatore di grande qualità"

15.01.2020 12:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Bucchioni: "Juve ferma sul mercato, utilizzerà di più Rugani. Eriksen giocatore di grande qualità"

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Enzo Bucchioni ha parlato così di vari temi d'attualità:

SULLO SCAMBIO POLITANO-SPINAZZOLA - "Politano serve alla Roma dopo l'infortunio di Zaniolo e Spinazzola fa comodo all'Inter che sperava di prendere Young e ha bisogno di un esterno. E' un'operazione dalla quale guadagneranno tutte e due le squadre"

SU ICARDI - "L'Inter ha perso un attaccante come Icardi che fa tanti gol ma che non sarebbe stato funzionale al calcio di Conte. C'è Lukaku che sta facendo benissimo, la squadra sta crescendo e ci saranno anche colpi di mercato, quindi i tifosi devono guardare avanti"

SU ERIKSEN - "Eriksen è un trequartista ed è un giocatore di grande qualità: una grande squadra come l'Inter deve avere 20 giocatori di uguale spessore soprattutto in certi ruoli delicati come a centrocampo. E' normale che l'Inter dia soluzioni alternative a Conte"

SU INSIGNE - "Insigne lo vedrei bene in qualsiasi squadra, forse non nel campionato inglese, ma ha bisogno di cambiare aria per capire il suo livello. A Napoli si sta incartando anche se Gattuso gli sta dando fiducia"

SULLA JUVENTUS - "La Juventus secondo me non farà niente sul mercato, rimarrà così anche in difesa utilizzando di più Daniele Rugani"

SULLA NAZIONALE - "Per gli Europei non mi discosterei dal gruppo che ha conquistato la qualificazione. Uno dei dubbi è chi convocare al posto di Zaniolo, c'è Castrovilli che è un prospetto interessante ma secondo me con questa nazionale ci toglieremo delle soddisfazioni"

SULLA LAZIO - "In questo momento Tare è il miglior direttore sportivo che c'è in Italia. E' riuscito ad assemblare una squadra che nello stradominio della Juventus è riuscita a portare a casa Coppe e coppette, spendendo poco e facendo benissimo anche in campionato. Simone Inzaghi gioca un calcio pratico, la Lazio è fuori dall'Europa e quindi può incidere di più in campionato. E' stato fatto un grande lavoro in questi anni, pensavo fosse finito un ciclo e invece chapeau a Lotito"

SUL MILAN - "Credo che l'arrivo di Ibra abbia portato ciò che serviva, cioè carisma e una crescita caratteriale per la squadra. Il nuovo modulo dà più certezze ma questa è una stagione di passaggio: il Milan deve sperare nell'Europa e nella cessione ad Arnault